Il «terremoto invisibile della Valle Peligna» sbarca in Consiglio Regionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2387

SULMONA. Oggi Rosanna Sebastiani, in sciopero della fame da 22 giorni, sarà in Consiglio Regionale per esporre le problematiche post sisma della Valle Peligna.

Ha perso 10 chili ma nemmeno una briciola di tenacia la donna di 45 anni che dal 6 aprile è sfollata con la sua famiglia.
La casa è inagibile. E provvisoriamente vive a casa della suocera.
Una decisione quella dello sciopero della fame intrapresa per catalizzare l'attenzione «in cerca di risposte» sui problemi della Valle Peligna fortemente colpita dal terremoto ma «inspiegabilmente esclusa dal cratere».
Il Comune avrebbe espletato pochissime pratiche per i contributi all'Autonoma sistemazione per poi rimandare la patata bollente alla Ragioneria di Stato in una città dove gli sfollati sono più di mille. Tutti ospitati negli hotel della costa o da parenti ed amici.
Ma gli abitanti non si arrendono ed ora sostengono Rosanna Sebastiani in tutte le maniere.
La settimana scorsa hanno formato un Comitato per trovare una soluzione ai tanti problemi degli «sfollati invisibili», come si definiscono. Si danno sostegno anche su
Facebook attraverso un gruppo che ha già raccolto 2 mila iscrizioni in pochi giorni.
Saranno i consiglieri regionali Giuseppe Di Pangrazio e Marinella Sclocco (Pd) a chiedere una sospensione dei lavori del Consiglio regionale per consentire a Sebastiani di esporre la situazione del territorio in rappresentanza anche della collettività.
Il solito intervento preconfezionato farà spazio ad un discorso a braccio con il quale la donna denuncerà «lo stato di abbandono» con il quale devono fare i conti gli abitanti di Sulmona e dintorni.
«Non una parola dall'amministrazione comunale – ha sottolineato Sebastiani- che credo, a breve, dovrà rispondere in consiglio alle numerose interrogazioni che si stanno presentando, come la mancata presa in carico di M.a.p (moduli abitativi provvisori)».
m.r. 26/01/2010 8.52