Trasporti. Morra:«prorogata legge su libera circolazione mezzi pubblici locali»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3637

ABRUZZO. Anche per il 2010 è stata disposta la proroga della legge regionale 44 del 2005 in materia di libera circolazione sui mezzi del trasporto pubblico locale.
Lo ha annunciato stamane l'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra.
La norma consentirà ai cittadini appartenenti alle categorie indicate dalla legge regionale di chiedere al proprio Comune di residenza il rinnovo o il rilascio della tessera che consente l'utilizzo gratuito dei servizi di trasporto pubblico finanziati dalla Regione, compresi i servizi ferroviari regionali, per la circolazione all'interno del territorio regionale.
Hanno diritto alla tessera i non vedenti assoluti o con residuo visivo non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione; i sordomuti; invalidi minorenni con indennità di accompagnamento oppure con indennità di frequenza; i grandi invalidi di guerra, di lavoro e di servizio; gli inabili, gli invalidi civili e del lavoro con invalidità superiore o uguale all'80%; i mutilati e invalidi di servizio dalla I all'VIII categoria; i mutilati, gli invalidi di guerra, compresi mutilati e invalidi civili per cause di guerra; i reduci di guerra e i cavalieri di Vittorio Veneto (peccato che di Cavalieri di Vittorio Veneto non ve ne siano più. Che il testo sia vittima di un copia e incolla poco ragionato?).
La tessera non può essere utilizzata sulle linee di trasporto gran turismo, termali e balneari, su quelledi concessione ministeriale (Pescara-Napoli, Pescara-Bologna, Pescara-Torino), sulle linee internazionali e su quelle intercity (Pescara-Roma, Lecce dei Marsi-Avezzano-Roma, Villavallelonga-Avezzano-Roma, Scanno-Sulmona-Roma, Giulianova-Pescara, Gissi-Lanciano-Roma, Vasto-Lanciano-Pescara-Chieti scalo-Roma).
Solo sulla linea intercity Giulianova-Teramo-L'Aquila-Roma la tessera di libera circolazione può essere ancora esibita.

20/01/2010 15.19