Villa Pini, nuovo sciopero dei dipendenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2147

CHIETI. Ancora con le braccia incrociate: i lavoratori del gruppo Villa Pini, senza stipendio da oltre sette mesi, scioperano ancora domani e dopodomani.


Il presidio si terrà ancora una volta in via Conte di Ruvo, nei pressi dell'assessorato regionale alla Sanità, divenuto ormai il luogo della protesta che va avanti da troppo tempo.
Alla proprietà i lavoratori continuano a chiedere la regolarità del pagamento degli stipendi, alla Regione Abruzzo, invece, immediatezza di decisione in merito all'emergenza che sta rendendo precario il diritto alla salute per i pazienti e il diritto alla retribuzione per i lavoratori.
Ma le due parti sono immobili e i dipendenti sono arrivati al culmine dell'impazienza.
«I lavoratori e il sindacato», spiegano in una nota le segreterie regionali, «esigono la piena assunzione di responsabilità da parte di tutte le istituzioni e stigmatizzano l'incapacità delle stesse di decidere e l'atteggiamento dilatorio che le ha viste assenti anche nei tavoli di confronto».
Le settimane passano ma la situazione non si sblocca.
«E' ormai ineludibile e urgente», continuano, «l'apertura di un confronto con gli assessori regionali alla sanità e al lavoro sulle prospettive dell'assistenza e dei posti di lavoro del gruppo Villa Pini.

24/11/2009 8.52