Treni, Morra: «accordo con Fs per acquisto 14 nuovi convogli»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2054

L’AQUILA. Cinquantasei milioni di euro destinati a migliorare il trasporto locale su ferro.


Si muove su questo impegno finanziario l'accordo Regione Abruzzo-Trenitalia per l'acquisto di nuovo materiale rotabile da destinare al trasporto dei pendolari abruzzesi.
L'intesa consta di due parti: una a totale carico delle Ferrovie dello Stato con un impegno di 40 milioni di euro per l'acquisto di un Minuetto diesel e 9 complessi elettrici; l'altra a carico della Regione Abruzzo che con 16 milioni di euro, provenienti dal Fas 2007-2013, acquisterà 4 Minuetti diesel.
«Ci troviamo di fronte ad un punto di svolta per il trasporto locale - ha spiegato l'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra - perchè con il prossimo contratto di servizio in fase di chiusura e questo accordo legato agli investimenti sul materiale rotabile siamo certi di migliorare il servizio su tutto il territorio regionale. I cinque Minuetti diesel verranno destinati alla tratta Sulmona-L'Aquila con possibilità di ampliamento per la metropolitana di superficie Paganica-L'Aquila-Sassa, mentre i 9 complessi elettrici saranno destinati alla mobilità dell'area metropolitana Pescara-Chieti sulle linee Sulmona-Pescara-Teramo e Pescara-Vasto».
«Un piano di potenziamento - ha aggiunto l'assessore - come si vede complesso, ma che sono convinto riuscirà a dare risposte adeguate alla domanda di trasporto locale che ci proviene dai lavoratori e studenti pendolari che a migliaia ogni giorno si muovono in regione».
Sui tempi di consegna del nuovo materiale, bisogna tener conto che si tratta di una gara europea e che dunque i tempi sono notevolmente dilatati, nell'ordine che va dai 18 ai 24 mesi a partire dal bando europeo.
Discorso a parte invece per quanto riguarda il progetto di metropolitana leggera, per il quale c'e' un lavoro congiunto Regione-Trenitalia.
«Siamo coscienti di dover dare risposte immediate per il servizio - ha detto Carlo Spedicato, responsabile Fs Abruzzo - quindi il primo obiettivo concordato con la Regione e' la nascita di nuove fermate nell'area della città dell'Aquila. Poi c'e' bisogno di eliminare 18 passaggi a livello e questo e' un lavoro che richiede tempo».
«Di certo - ha spiegato Carla Mannetti, direttore regionale Trasporti - siamo convinti dell'utilità della metropolitana leggera da attuare in sintonia con gli altri enti, ma in questo momento bisogna lavorare a tappe».

08/09/2009 8.13