Ryanair punta sull’Abruzzo:«garantiamo 400 posti di lavoro»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4121

Ryanair punta sull’Abruzzo:«garantiamo 400 posti di lavoro»
ABRUZZO. Ryanair, ha inaugurato ieri la nuova base italiana (8 in totale) a Pescara, offrendo 7 rotte e «sostenendo 400 posti di lavoro locali».
«L'istituzione di una base rappresenta uno step importante ai fini del potenziamento del network” – ha annunciato il presidente della Saga Vittorio Di Carlo – e rappresenta inoltre il consolidamento della partnership tra l'aeroporto d'Abruzzo e la compagnia irlandese iniziata nel 2001».
Ryanair ha festeggiato il giorno dell'inaugurazione della nuova base italiana a Pescara, mettendo a disposizione 1 milione di posti a € 9 (più tasse) per viaggiare su tutto il suo network europeo dal 17 luglio 2009 al 27 marzo 2010.
«Un progetto, questo, di grande supporto al rilancio dell'economia e del turismo abruzzese ha detto il presidente del Consiglio regionale Nazario Pagano - che giunge opportuno dopo il periodo di stasi che ha subito la nostra regione in seguito al catastrofico evento dell'Aquila».
Il traguardo è infatti quello di incrementare il flusso passeggeri grazie alle nuove rotte Ryanair, considerato che «questo investimento – come ha sottolineato il vice-direttore della Saga Marco Bruno – consentirà di raggiungere quota 500.000 passeggeri nel 2009 e 600.000 nel 2010». Ida Buonanno,responsabile marketing per l'Italia di Ryanair ha detto: «Ryanair e' lieta di festeggiare oggi l'inaugurazione della nuova base di Pescara, l'ottava in Italia. Con un totale di 7 rotte a tariffe basse da questa base, quest'estate i passeggeri potranno viaggiare low-cost verso destinazioni in Italia (Milano Orio al Serio, Cagliari e Treviso) e in Europa (Eindhoven, Londra-Stansted, Barcellona-Girona e Francoforte-Hahn). Ryanair trasporterà 18 milioni di passeggeri da e per l'Italia quest'anno e sosterrà 18.000 posti di lavoro in tutta l'Italia nel 2009».
E intanto, in occasione della riunione dei titani della terra nel G8 dirottato dalla Maddalena nel capoluogo aquilano, lo scalo abruzzese è stato designato dal 6 al 9 luglio uno dei quattro aeroporti inseriti nel programma di scali del G8, insieme a Fiumicino, Ciampino e Pratica di Mare. In vista dell'evento, sono stati intensificati i lavori di sviluppo previsti dal master plan, in primis l'ampliamento delle piazzole di sosta che consentirà il parcheggio di altri 4 aerei a bordo pista.

04/07/2009 11.17