Impianti sportivi: 300 mln in tre anni per Comuni e società sportive

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1615

ABRUZZO. Compie un ulteriore e decisivo passo in avanti il provvedimento di legge relativo alla nuova impiantistica sportiva che autorizza una spesa di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2009, 2010 e 2011.

Questa mattina, infatti, si è tenuta a Roma, a palazzo Madama, presieduta dal sottosegretario Rocco Crimi, l'audizione della Commissione del Senato, alla quale hanno partecipato le Regioni e per esse il coordinatore Carlo Masci, in qualità di assessore per lo Sport della Regione.
Il disegno di legge prevede la realizzazione ex novo di impianti sportivi o la riqualificazione degli stessi. «Possono attingere ai finanziamenti, - ha precisato l'assessore Masci, - sia le società professionistiche che quelle dilettantistiche. Il testo rivolge un'attenzione particolare all'impiantistica vista non solo come sede di attività sportiva ma anche come punto di aggregazione sociale. La spesa minima per ogni singolo intervento è stabilita in 30 mila euro per gli interventi da realizzare nei comuni fino a 5000 abitanti o classificati come comuni montani. Invece, non può comunque essere superiore a 200 mila euro l'intervento ai fini del contributo statale».
I soggetti beneficiari dei contributi finalizzati alla realizzazione degli interventi inclusi nel disegno di legge sono gli Enti locali e le associazioni sportive riconosciute dal Coni.

12/05/2009 13.51