Il 1° giugno parte la stagione balneare

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1306

Il 1° giugno parte la stagione balneare
ABRUZZO. La stagione balneare si apre dal 1° giugno al 14 settembre. Dal 1 maggio al 30 ottobre agli stabilimenti è consentita l’apertura al pubblico. Ogni stabilimento balneare deve comunque garantire la propria attività almeno dal 1 luglio al 31 agosto.

Manca poco all'inizio di una nuova stagione balneare che come al solito sarà contraddistinta da divieti più o meno rispettati. Dal 10 marzo i proprietari degli stabilimenti hanno cominciato le attività preparatorie e di allestimento delle aree in concessione e delle spiagge libere, che devono necessariamente essere concluse entro il 15 maggio.
Secondo la nuova ordinanza pubblicata sul Bura durante la stagione balneare e' vietato occupare con qualsiasi impianto od attrezzatura la fascia di 5 metri dalla battigia, che deve essere lasciata in ogni caso sgombera per assicurare il più rapido soccorso ai bagnanti, utilizzare attrezzature balneari dopo il tramonto, senza il consenso del concessionario; condurre cani o altri animali d'affezione, anche se provvisti di museruola e guinzaglio, eccezion fatta per i cani-guida per non vedenti ed i cani in possesso di brevetto per il soccorso in acqua, condotti da personale parimenti abilitato.
l titolare di ogni concessione demaniale potrà consentire l'accesso, nell'ambito del proprio stabilimento balneare, di animali d'affezione di piccola taglia (6 – 7 Kg.), in regola con le vaccinazioni igienico-sanitarie previste,
Sarà vietato praticare qualsiasi tipo di gioco che possa costituire pericolo per l'incolumità delle persone o recare disturbo ai bagnanti (giochi con pallone, tamburello, racchettoni, etc.), tenere alto il volume di apparecchi di diffusione, effettuare pubblicità sia sulle spiagge che nello specchio d'acqua riservato ai bagnanti, tirare a secco barche o natanti in genere, salvo che nelle aree a ciò destinate.
Nel periodo compreso fra le ore 23,00 e le ore 05.00 è vietato l'utilizzo delle spiagge in concessione e delle attrezzature balneari (sdraio, lettini, ombrelloni, ecc.), se non con il consenso del concessionario.

16/03/2009 9.58
[url=http://bura.regione.abruzzo.it/nuovo2/singolodoc.aspx?link=sm_file_030217.htm]LEGGI TUTTA L'ORDINANZA[/url]