Priorità della famiglia: Anfn incontra Masci e Gatti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1293

ABRUZZO. Si è svolto nei giorni scorsi l’incontro tra i responsabili dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose e gli assessori regionali al Bilancio Carlo Masci e alle politiche sociali e familiari Paolo Gatti.

Per l'Anfn erano presenti il responsabile regionale Giancarlo Di Blasio, quello per la provincia di Pescara Dino Norscia e quello per la provincia di Teramo Patrizio Alessandrini.
Nel corso dell'incontro è stato illustrato il documento contenente le “priorità della famiglia” su assessorato per la famiglia, consulta regionale per la famiglia, casa, contributi per oneri sostenuti, scuola ed università, isee – addizionali irpef, tessera famiglia e sanità.
L'assessore Gatti ha ricordato che, nel documento di recente approvato dal Consiglio regionale abruzzese sulla crisi economica, è stato inserito dietro sua proposta l'impegno a realizzare politiche di sostegno per le famiglie numerose e si è detto disponibile a discutere sui singoli punti.
In particolare, sarà studiato un sistema che, per quanto riguarda il tema della scuola, consenta agli studenti delle famiglie con difficoltà economiche, tra cui ci sono i figli delle famiglie numerose che, per una situazione oggettiva, rientrano spesso in questa categoria, di ricevere rimborsi per i libri e riduzioni in tempi rapidi.
Gatti e Masci, pur ricordando che la situazione finanziaria della Regione è fortemente deficitaria e non consente grandi impegni di spesa, si sono detti disponibili a studiare, insieme ai responsabili di Anfn, la possibilità di introdurre, per quanto riguarda i servizi di competenza della Regione Abruzzo, la “tessera famiglia” realizzando anche un atto d'indirizzo che riguarda i Comuni e le Province.
I due assessori, ricordando che attualmente è già in corso il dibattito relativo alla riforma della legge regionale sulla famiglia, hanno manifestato apprezzamento anche per le altre proposte contenute nel documento, in particolare per quanto riguarda l'istituzione di appositi fondi finalizzati alla riduzione degli oneri sostenuti, dalle famiglie con più figli, per servizi come energia elettrica, gas, acqua, raccolta di rifiuti, asili nido, mense scolastiche e per quello che riguarda l'adozione di correttivi ai coefficienti isee in modo che venga eliminata la discriminazione oggi esistente tra persone che fanno parte dello stesso nucleo familiare all'interno delle famiglie con più figli.
A questo scopo gli assessori Masci e Gatti hanno chiesto ai responsabili dell'Associazione di poter conoscere i particolari relativi alle esperienze della altre regioni dove già si stanno svolgendo iniziative sui vari punti inseriti fra le “priorità”.

14/03/2009 9.59