La giunta Chiodi sblocca 4,8 mln per il Villaggio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1351

PESCARA. E’ stata approvata questa mattina la delibera relativa alla convezione con il Comune di Chieti che, di fatto, sblocca i 4 milioni e 800 mila euro di fondi per opere infrastrutturali a beneficio del Villaggio dei Giochi del Mediterraneo.
In particolare, si tratta della bretella di accesso al Villaggio e della rotatoria di via Gorizia. I fondi sono stati assegnati al Comune di Chieti che, a sua volta, li dirotterà al Commissario Straordinario dei Giochi del Mediterraneo, Gaetano Fontana.
Il trasferimento di competenze dal Comune di Chieti al Commissario Fontana si spiega alla luce del fatto che solo quest'ultimo, in qualità di effettivo soggetto attuatore delle opere ed in forza delle sue prerogative speciali, è in grado di attivare procedure d'urgenza senza le quali tali interventi non potrebbero essere compiuti in tempo utile per le competizioni.
«In appena cinque giorni – ha rimarcato l'assessore Giandonato Morra che insieme agli assessori Mauro Febbo e Carlo Masci, fa parte della commissione voluta dal presidente della Regione, Gianni Chiodi., per seguire da vicino le problematiche inerenti i Giochi del Mediterraneo – come Giunta abbiamo sollevato alcuni dubbi procedurali sui meccanismi di erogazione del finanziamento, abbiamo convocato una riunione tecnica per chiarire la situazione ed oggi abbiamo deliberato di conseguenza dando il via libera al finanziamento».
«Sarebbe stato opportuno da parte delle istituzioni locali – ha dichiarato l'assessore Febbo - evitare fughe in avanti a fronte di un rispetto istituzionale che la Regione ha mostrato in tutti i vari passaggi. Invece, non è stato così. Si sono avuti, infatti, comportamenti poco rispettosi dei criteri istituzionali – ha lamentato Febbo - anche alla luce dell'odierna cerimonia di posa della prima pietra del cantiere e della convocazione della relativa conferenza stampa. Eventi ai quali la Regione non è stata invitata nonostante i finanziamenti provenissero esclusivamente dal suo Bilancio. Evidentemente, - ha concluso – qualcuno non ha apprezzato lo sforzo di correttezza istituzionale mostrato dalla Giunta regionale e la tempestività nello sbloccare l'impasse creatasi sull'erogazione dei fondi».

09/02/2009 18.29