Ugl: «il mondo del lavoro sia tra le priorità di Chiodi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1111

ABRUZZO. L'invito di Geremia Mancini (Ugl) per affrontare fin da subito uno dei temi più spinosi della regione Abruzzo.

«Si riscriva, e subito, un nuovo "Patto per l'Abruzzo"». Per il segretario regionale della Ugl Geremia Mancini «è necessario un immediato riscatto per il lavoro che non c'è più, per quello che sta per essere cancellato, per la sofferenza dei lavoratori».
Ora che il presidente della Giunta Regionale Gianni Chiodi ha varato la sua squadra, Mancini sprona il governatore ad inserire «in tempi brevissimi» nell'agenda delle priorità il mondo del Lavoro.
«Da troppo tempo», ha detto il segretario regionale dell'Ugl, «abbiamo assistito alla latitanza su questo tema, abbiamo visto sparire interi insediamenti industriali, abbiamo visto cancellare aziende quali la Burgo che rappresentavano la storia oltre che l'interesse di centinaia e centinaia di lavoratori».
«La gente d'Abruzzo», ha continuato Mancini, «sta pagando duramente il prezzo di scelte economiche e politiche a dir poco scellerate, valga per tutte la gestione della Sanità, che l'hanno impoverita ed umiliata».
Per questo l'invito al neo presidente ed alla sua Giunta di far partire «nell'immediato un "Tavolo del Lavoro e della Solidarietà" per scrivere insieme a tutte le parti sociali un nuovo, forte, incisivo e progettuale "Patto per l'Abruzzo"».

21/01/2009 10.12