Giochi Mediterraneo. Pescante:«saranno i più belli e gioveranno all’Abruzzo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1793

Giochi Mediterraneo. Pescante:«saranno i più belli e gioveranno all’Abruzzo»
ROMA. «Scurdammoce 'o passat': gli errori di tutti, i ritardi, le incomprensioni mettiamoceli alle spalle e guardiamo avanti con rinnovato vigore e con un obiettivo preciso: i Giochi di Pescara 2009 debbono essere i più belli in assoluto, anche per far ripartire l'immagine dell'Abruzzo».
Lo ha detto ieri a Roma Mario Pescante, il neo commissario governativo che ha assunto i pieni poteri nell'organizzazione dei Giochi del Mediterraneo.
E lo ha condiviso Gianni Petrucci, presidente del Coni. Con due ruoli diversi: il Coni curerà l'aspetto delle gare e delle delegazioni che parteciperanno, il Commissario lavorerà di più sull'aspetto diplomatico e promozionale nell'area del Mediterraneo.
Infatti la conferma più importante dell'importanza della manifestazione è venuta proprio per il suo ruolo politico in senso molto ampio: «i Giochi non sono solo una manifestazione sportiva – ha sottolineato Pescante – ed anche il Cio lo sa. Qui non si tratta di fare politica spicciola, ma di curare i rapporti internazionali con i Paesi del Mediterraneo. Io visiterò questi Paesi del mondo arabo-islamico e farò conoscere i Giochi di Pescara 2009. Mi auguro che il ministro Frattini possa invitare gli Ambasciatori di questi Paesi per consegnar loro personalmente gli inviti. Lo sport serve a creare ponti che uniscono e non barriere che dividono». 




Sul contributo dello sport italiano ai Giochi si è invece soffermato il presidente Petrucci, dopo aver condiviso il ricordo che Sabatino Aracu ha fatto di Giovanni Cornacchia, l'ex atleta pescarese – unico medagliato ai Giochi del Mediterraneo - recentemente scomparso: «ai presidenti delle Federazioni che incontrerò i prossimi giorni – ha detto Petrucci – chiederò di inviare i migliori atleti, soprattutto per i giochi di squadra. Non tutti ricordano che noi abbiamo vinto più di tutti in questa competizione e quindi dobbiamo mantenere alto il livello della partecipazione. Sul fronte dei rapporti con le Istituzioni, incontrerò i sindaci ed i presidenti delle Province sia per dare che per ottenere la massima collaborazione. Sarò a Pescara già dai prossimi giorni, subito dopo Mario Pescante che già da subito si dedicherà ad altri incontri locali».
«Si, mi vedrò con il sindaco Ricci e con altri per preparare un evento memorabile – ha confermato Pescante – cercherò di migliorare la comunicazione dell'evento e di realizzare il materiale di presentazione, per poterlo pubblicizzare all'estero. Sto anche pensando a concerti di musica mediterranea o a mettere insieme un'Orchestra con musicisti di queste nazioni, proprio per sottolineare l'interculturalità della manifestazione. Spero anche nell'aiuto dell'Università».

Sebastiano Calella 16/01/2009 11.16