Premio giornalistico Polidoro: vince Alessandra Lotti di PrimaDaNoi.it

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3368

L'AQUILA. Si è svolta ieri pomeriggio a L'Aquila la premiazione dell'ottava edizione del premio Polidoro. Tra i vincitori per la sezione on line anche Alessandra Lotti di Pdn.
Quattro i premi assegnati per le sezioni carta stampata, televisione e quotidiano on line (2 ex aequo). Due le menzioni speciali e un riconoscimento alla carriera.
La commissione che ha valutato gli articoli è stata presieduta dal presidente dell'Ordine nazionale dei Giornalisti, Lorenzo Del Boca e composta dal giornalista Franco Farias, dal responsabile dell'Ufficio comunicazione Carispaq, Luca Marchetti e dal dirigente del settore Cultura e Turismo della Provincia dell'Aquila, Paolo Collacciani.
Tra i premiati per la sezione giornalismo on line anche Alessandra Lotti di PrimaDaNoi.it per l'approfondimento "Pastori d'Abruzzo in agonia: chi ha paura delle pecore?".
«La vera arretratezza», si legge nelle motivazione della giuria, «è nella disparità con gli altri paesi, compresi quelli europei. E' la globalizzazione che affama».
«Il mio è stato un bellissimo viaggio all'interno della tradizione che da secoli caratterizza una regione che adesso ha paura ad essere associata alla pastorizia», ha detto Lotti. «Spero che questo premio sia la dimostrazione che anche in Abruzzo il giornalismo on line è vivo, non solo veloce e in tempo reale ma che vuole fare inchieste e approfondimento».
Ex aequo per la sezione con Paola Iannella del Capoluogo per l'articolo "Esiste una via abruzzese all'innovazione per l'impresa".
«La nuova generazione», ha scritto la giuria, «deve dimenticare la parola posto e il conseguente stipendio fisso e imparare il verbo intraprendere».
Il premio per la carta stampata è andato a Edoardo Amato del Centro con l'articolo "Benvenuti nella scuola multietnica dove c'è una materia in più: il rispetto". « C'e' una parola chiave per capire questa molteplicità rispetto. Si e' compreso», si legge nella motivazione, «quando sono mancati, tutti insieme, i piccoli islamici per una festa religiosa. Ora sono i bambini cristiani che hanno cominciato liberamente a fare il presepe».
Per la sezione giornalismo radio televisivo è stato premiato Antimo Amore per il servizio "L'acqua della fortezza" trasmesso dal Tgr Abruzzo.
Menzioni speciale a Federica Gialloreto del Messaggero per l'articolo "Droga, scuole vuote: i mali di Fontanelle" e Stefano Cristofani di Orizzonti d'Abruzzo per l'articolo "Turismo: l'Abruzzo sbanca col bianco".
Premio alla carriera ad Antonio De Leonardis del Messaggero.

06/12/2008 9.56

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/news2/article.php?storyid=190]PASTORI D'ABRUZZO IN AGONIA:CHI HA PAURA DELLA PECORE?[/url]