Truffe finanziarie, nasce in Abruzzo l'associazione Risparmio Tradito

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

856


PESCARA. Per dare un supporto tecnico e legale ai cittadini che hanno subito truffe finanziarie e perso i loro risparmi, la Federconsumatori Abruzzo ha costituito un'associazione denominata "Risparmio tradito".
Dell'associazione fanno parte oltre che rappresentanti della Federconsumatori, promotori finanziari indipendenti e persone che hanno subito raggiri.
Dalla Parmalat ai Bond argentini, dalle "4 you" al crack della Cirio, ha detto questa mattina il presidente Franco Leone «speculatori finanziari senza scrupoli hanno trattato i clienti – risparmiatori come "vacche da mungere", sventurati ai quali vendere di tutto, persino titoli privi di effettivo valore».
In un attimo i risparmi di un'intera vita di decine di migliaia di abruzzesi «sono andati in fumo, a causa di avventuristi del mercato finanziario, protagonisti della cosiddetta finanza creativa».
Spesso è difficile far riemergere queste truffe, poiché i cittadini, spesso anziani o prossimi alla terza età, sono sempre riluttanti a confessare tutto, soprattutto verso i congiunti.
D'altro canto, la preclusione alla rappresentanza in giudizio delle associazioni del consumo, puntualizza la Federconsumatori Abruzzo, «è un ostacolo verso una tutela efficace contro le frodi del risparmio».
06/11/2008 8.25