A quota 3.313 le domande per il bonus ristrutturazioni nei primi 7 mesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1147

ABRUZZO. In Abruzzo si confermano positivi i dati sulle ristrutturazioni edilizie. Superano quota 3.300 le richieste presentate, tra gennaio e luglio 2008, dai contribuenti abruzzesi per usufruire dello sconto Irpef del 36 % sulle ristrutturazioni edilizie.
Nel solo mese di luglio le comunicazioni di inizio lavori inviate al Centro Operativo di Pescara, necessarie per ottenere il bonus, sono state 601; un dato in linea con quello registrato nello stesso periodo dello scorso anno e superiore del 10 % rispetto a quello di luglio 2006.
La fotografia che emerge da un raffronto dei dati dei primi sette mesi del 2007 e del 2008 descrive un trend in via di consolidamento, attestatosi su una media di oltre le 3.300 comunicazioni (per la precisione 3.362).
Una sostanziale conferma non solo della vitalità del settore edilizio nella regione Abruzzo ma anche del giudizio positivo che i contribuenti abruzzesi sembrano dare a questa particolare tipologia di agevolazione fiscale.
I dati dei primi sette mesi del 2008, ripartiti per provincia, collocano al primo posto ancora Chieti, con 1.076 comunicazioni, seguita da Pescara, con 843, L'Aquila, con 722 e Teramo, con 672.
La detrazione Irpef, prorogata fino al 31 dicembre 2010, si applica sulle spese effettivamente sostenute e si calcola su un limite massimo di 48.000 euro. Con le 601 comunicazioni del mese di luglio 2008 il numero complessivo di richieste inviate dal gennaio 1998, data di entrata in vigore dell'agevolazione, ammonta a 56.360.
07/10/2008 13.09