Politiche sociali: Mura, «pesanti tagli dal governo Berlusconi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1418

ABRUZZO. «Puntuale come un orologio il Governo Berlusconi taglia le risorse del Fondo Nazionale Politiche Sociali 2008 destinate alle Regioni creando un danno enorme agli enti locali e alle famiglie italiane bisognose di sostegno da parte delle istituzioni».
E' il grido d'allarme lanciato dall'assessore regionale alle Politiche sociali, Betti Mura.
Rispetto alla ripartizione del fondo nazionale per le politiche sociali, ha spiegato l'assessore Mura, «come era già accaduto nel 2005, il Governo centrale di centrodestra, nonostante il no delle Regioni, che non hanno firmato l'accordo, ha operato un taglio a consuntivo che porterà circa 300 milioni di euro in meno agli ambiti sociali».
Per l'Abruzzo, in particolare, il decremento di fondi e' di ben 7 milioni 300 mila euro.
L'assessore Mura ha riferito che «il Governo Berlusconi ha tagliato immediatamente le risorse del Fondo Nazionale Politiche Sociali del 30%, portando la quota del Fondo destinata alle Regioni a
651 milioni di euro ed ha comunicato alle stesse che, per il 2008, verrà erogato solo un acconto del 50%, pari a 328 milioni 225 mila 575 euro (decreto ancora in attesa di registrazione della Corte dei Conti), rimandando, di fatto, al 2009 l'erogazione della restante quota. Lo stesso Governo (con il decreto legge 27 maggio 2008, n. 93) ha abolito il Fondo per l'inclusione sociale dei migranti, ha eliminato 55 milioni di euro di incentivi per l'occupazione, ha tagliato di 20 milioni di euro il fondo di solidarietà per i mutui prima casa, di 20 milioni il piano contro la violenza delle donne e di 4 milioni il contributo al Comitato italiano paraolimpico e di 1 milioni e 500 mila euro quello destinato al Telefono Azzurro».
Dal 2009, secondo l'assessore Mura, gli effetti saranno difficilmente contenibili a livello locale. Infatti, il totale delle risorse derivanti dal Fondo Nazionale Politiche Sociali (annualità 2007), per la Regione Abruzzo ammontava a 23 milioni 439 mila euro, di cui 18 milioni 261 mila come dotazione iniziale e 5 milioni 177 mila come ulteriori risorse finanziarie assegnate a fine anno.
L'Assessorato per evitare che gli Ambiti Territoriali Sociali rimanessero senza risorse per finanziare l'annualità 2008 dei Piani di Zona, ha provveduto a destinare immediatamente agli Ambuti le risorse del Fondo Nazionale Politiche Sociali. A queste risorse verranno aggiunti 1 milione 542 mila euro di fondi residui del 2006 e le somme del 2007 del fondo Nazionale Politiche Sociali accantonate, pari a 5 milioni 177 mila euro. L'azione regionale darà così la possibilità di erogare l'intero stanziamento di 18 milioni 200 mila euro previsto dal Piano Sociale Regionale, erogando subito almeno l'81% e la restante somma non appena il Governo erogherà il saldo del Fondo Nazionale Politiche Sociali.

07/10/2008 9.15