Diritto allo studio: oltre 7 mln di euro a Province e Comuni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1220

ABRUZZO. 7 milioni e 400 mila euro è il contributo totale assegnato alle Province e ai Comuni per il Diritto allo Studio per l'anno 2008.
L'atto, con voto unanime, è stato approvato dal Consiglio regionale, su richiesta dell'assessore al ramo, Fernando Fabbiani.
In particolare, 1,4 milioni saranno erogati alle Province per l'attuazione dei servizi di trasporto e di assistenza scolastica qualificata in favore degli studenti in situazione di handicap o di svantaggio, che frequentano l'istruzione secondaria superiore nell'anno 2008 Altri, 1,6 saranno invece, erogati ai Comuni per l'acquisto di scuolabus. E i Comuni che ne beneficeranno sono: Alba Adriatica, Atri, Barete, Bellante, Bomba, Casacanditella, Castellalto, Castilenti, Cellino Attanasio, Cepagatti, Montereale, Moscufo, Ovindoli, Paglieta, Perano, Pescara, Pineto, Pretoro, Rosciano, Roseto degli Abruzzi, Sant'Egidio alla Vibrata, Sant'Eusanio del Sangro, Sant'Omero, San Valentino, Serramonacesca e Spoltore.
Ed infine, 4.3 milioni è il totale dei contributi ai Comuni per l'attuazione del Diritto allo Studio in acconto per l'anno scolastico 2007/2008.
Questa la ripartizione per provincia: Comuni della provincia di Chieti (1.370.855,73), Comuni della provincia dell'Aquila (844.001,35), Comuni della provincia di Pescara (860.330,76) e Comuni della provincia di Teramo (1.304.812,16).
Per il provvedimento adottato l'assessore Fabbiani esprime grande soddisfazione e ringrazia il Dirigente ed il Direttore della Direzione regionale, il presidente della V° Commissione consiliare, Antonella bosco, e l'intero Consiglio regionale, «per la responsabilità assunta ed il senso istituzionale dimostrato, dando la possibilità alle Province e ai Comuni di soddisfare e dare attuazione ai servizi inerenti il Diritto allo studio».

07/10/2008 9.12