Incendi. Questa estate in Abruzzo sono stati "solo" 123

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1718

L’AQUILA. Sono 123 gli incendi finora accertati dall'inizio dell'anno con una media ad incendio di superficie bruciata di poco superiore ai cinque ettari.
Sono questi alcuni numeri forniti stamane nel corso di una conferenza stampa dall'assessore alla Protezione civile, Mimmo Srour, e dai responsabili regionali dei Vigili del Fuoco e della Corpo Forestale sulla campagna di sensibilizzazione e antincendi avviata dalla Regione Abruzzo.
Gli incendi boschivi sono stati 16 mentre quelli che hanno interessato le abitazioni e le attività produttive, 11.
Il dato statistico della superficie bruciata riferito al 2008 è stato valutato positivamente dai tutti i soggetti che aderiscono alla campagna di sensibilizzazione anche perché nettamente inferiore a quello degli anni precedenti, in relazione soprattutto al quinquennio 2002-2006 che ha visto una media di aree bruciate di 10-15 ettari ad incendio.
Discorso a parte merita invece l'emergenza dell'anno scorso, con una media di superficie bruciata ad incendio di 75 ettari.
«Il dato positivo fin qui registrato lo dobbiamo alle buone condizioni climatiche di quest'anno - ha detto l'assessore Mimmo Srour - a cui si è aggiunta una buona organizzazione in materia di prevenzione. La conferma arriva se rapportiamo questo dato con quello del quinquennio 2002-2006 che sta a dimostrare una migliore capacità di risposte efficienti da parte della Regione e di tutti i attori, istituzionali e di volontariato, che in prima linea lottano contro gli incendi. Ma un discorso a parte lo vorrei rivolgere ai comuni abruzzesi - ha proseguito l'assessore alla Protezione civile - che in massa (93%), nel giro di un anno, hanno predisposto il catasto degli incendi; il 53% dei comuni interessati agli incendi ha poi effettuato la perimetrazione delle aree percorse dal fuoco e l'86% ha predisposto i piani di emergenza speditivi. Si tratta di numeri rilevanti che emettono in evidenza lo sforzo organizzativo degli enti locali. In questo senso - ha aggiunto Srour - la campagna di sensibilizzazione ha avuto effetti non solo verso il cittadino ma anche verso l'ente locale».
Srour ha poi spiegato che per il 2008 sono state attivate convenzioni per la campagna antincendi con il Corpo forestale, i Vigili del fuoco, la Croce rossa, le associazioni di volontariato, oltre ai gruppi dell'Ana (associazione nazionale alpini), dell'Aeroclub di Pescara e L'Aquila e l'Ari (associazione radioamatori regionale).
La struttura può inoltre contare su due elicotteri spegnitori, 4 mezzi polivalenti Unimog 400, 14 mezzi messi a disposizione delle associazioni di volontariato, 19 mezzi Pick-up, 18 moduli antincendio, 7 motopompe, 5 vasche per approvvigionamento elicottero e 5 motopompe a benzina.
Per il 2008, infine, i volontari chiamati a far parte della task-force antincendi ammontano a 500. (REGFLASH) SI 080902

02/09/2008 14.04