Trasporto locale e ferroviario, partito lo stop di 24 ore

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3813

ABRUZZO. E' in atto lo sciopero nazionale di 24 ore per il Contratto collettivo nazionale del lavoro della Mobilità Attività Ferroviarie e Trasporto Pubblico Locale. Treni e mezzi pubblici fermi tra domenica e lunedì 7 luglio.GLI ORARI DI STOP PROVINCIA PER PROVINCIA


ABRUZZO. E' in atto lo sciopero nazionale di 24 ore per il Contratto collettivo nazionale del lavoro della Mobilità Attività Ferroviarie e Trasporto Pubblico Locale. Treni e mezzi pubblici fermi tra domenica e lunedì 7 luglio.

GLI ORARI DI STOP PROVINCIA PER PROVINCIAAd incrociare le braccia sono stati per per primi i dipendenti delle ferrovie, per 24 ore, dalle 21 di domenica alle 21 di lunedì. I lavoratori del trasporto pubblico locale si fermeranno invece per l'intera giornata di lunedì con modalità diverse a seconda della città come specificato nel riquadro.
Lo sciopero è stato indetto dai sindacati di categoria aderenti a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil, Ugl, Orsa, Faisa, Fast, a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto nazionale, scaduto ormai da sei mesi e che interessa complessivamente circa 250 mila lavoratori.
I sindacati chiedono l'apertura della trattativa sul nuovo contratto unico della mobilità e contestano l'atteggiamento ancora dilatorio e ostile assunto dalle controparti datoriali ed in particolare da asstra e Anav che rappresentano le imprese del trasporto pubblico locale.
Secondo il segretario nazionale della Filt Cgil, Franco Nasso «non è più tollerabile l'atteggiamento dilatorio che contrasta la giusta rivendicazione dei lavoratori alla tutela del reddito».
Secondo Nasso «il governo, le regioni e gli enti locali che finanziano i contratti di servizio per il trasporto pubblico devono intervenire richiamando le controparti al senso di responsabilità di cui finora non c'è traccia, in modo tale da sbloccare la trattativa negoziale».
«Bisogna interrompere definitivamente - prosegue il sindacalista della Filt - il comportamento da incendiari messo in atto ancora una volta dalle associazioni datoriali con l'evidente e consolidato obiettivo di ottenere ulteriori risorse finanziarie dal governo e dalle regioni, considerato anche il fatto che l'ultima finanziaria - denuncia infine Nasso - ha destinato al settore importanti quote di risorse anche per lo svolgimento del servizio».

ORARI DI STOP NEL TRASPORTO LOCALE

A Chieti, braccia incrociate dalle 9 alle 12 e dalle 15 alla fine del servizio A L'Aquila, dalle 8,30 alle 13.10 e dalle 17,10 alla fine del servizio.
A Pescara, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alla fine del servizio.
A Teramo, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alla fine del servizio.

07/07/2008 9.20