Progetto «SenoSano», in Abruzzo 15 nuovi mammografi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1715

ABRUZZO. In Abruzzo è stata completata l'installazione di quindici nuovi mammografi digitali ed analogici, nell'ambito del progetto "SenoSano". L'ultima macchina digitale è stata installata a Pescara, l'ultima analogica a Lanciano.

Entro quest'anno si prevede di raggiungere con lo screening il 90% della popolazione femminile compresa tra i 50 ed i 70 anni di età.
Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca, inaugurando al Policlinico di Chieti il workshop "Dall'analogico al digitale, nuove frontiere in mammografia digitale".
«Questa dell'installazione di mammografi è la conferma che gli obiettivi che ci siamo posti, sebbene ambiziosi, sono raggiungibili ed infatti questi obiettivi vennero fissati con un progetto deliberato dalla Giunta regionale nel 2006 - ha ricordato l'assessore».
Riguardo al quadro dello screening, nella Asl teatina lo screening è in corso a Chieti, mentre gli ospedali di Guradiagrele ed Ortona avvieranno l'attività entro settembre.
Nella Asl di Lanciano-Vasto è già attivo l'ospedale di Vasto cui fanno riferimento i comuni dell'area vastese.
E' imminente la partenza dell'attività negli ospedali di Lanciano ed Atessa. Per la zona Sangro-Aventino, lo screening si effettuerà su circa 1800 persone. Sull'ospedale di Pescara si stanno valutando tempi e modi per lo screening di 18 mila donne residenti in città, invece sono in attività Popoli e Scafa, mentre Penne si prepara a partire entro l'estate.
Nella Asl di Teramo sono già in funzione tutti i centri di screening: nel capoluogo, a Sant'Omero, a Giulianova e ad Atri. Nella Asl dell'Aquila l'attività comincerà a settembre ed è stata già programmata su tutti i comuni.
Nella Asl Avezzano-Sulmona è in funzione il centro di Sulmona ed entro l'estate dovrebbe essere avviata l'attività di screening a Pescina, per settembre dovrebbero riprendere Avezzano e Castel di Sangro.


14/06/2008 10.14