Protezione civile. Consegnati i nuovi mezzi per combattere gli incendi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1062

ABRUZZO. Un pubblico riconoscimento all'operato di Gianni Letta «per aver capito le ragioni dell'Abruzzo in relazione alla vicenda deficit sanitario» e un omaggio al pilota Andrea Golfera, perito lo scorso anno in Abruzzo a bordo del suo Canadair nel corso di una operazione di lotta agli incendi boschivi, ricordato dal Capo del Dipartimento di Protezione Civile, Guido Bertolaso.
Sono stati questi i momenti che hanno caratterizzato la cerimonia di consegna di mezzi antincendio boschivo che si è svolta questa mattina all'Aquila, presso la scuola superiore Reiss-Romoli di Coppito, dove ha sede la sala operativa della Regione Abruzzo.
Davanti a rappresentanti di tutte le associazioni di volontariato di protezione civile, vigili del fuoco, corpo forestale dello stato, esercito e croce rossa italiana sono state consegnate dotazioni tecniche e strumentali per la lotta agli incendi boschivi destinate ad accrescere il potenziale operativo del sistema che dovrà occuparsi di proteggere i boschi abruzzesi dall'attacco del fuoco.
19 pick-up Mitsubishi L200 muniti di modulo antincendio, 5 vasconi dalla capienza di 6000 litri destinati al rifornimento idrico degli elicotteri, 5 idrovore montate su carrelli, 410 dispositivi di protezione individuale AIB: questo il corredo che si aggiunge a quello già esistente di cui la protezione civile abruzzese dispone e che sarà a disposizione delle associazione impegnate nella campagna iniziata il primo giugno scorso e che si concluderà il prossimo 30 settembre.
A ciò si aggiunge un modulo PMA (presidio medico avanzato), già acquistato in precedenza dalla Regione e oggi consegnato alla Croce Rossa Italiana per gli interventi in emergenza sanitaria.
«La prima cosa da fare per evitare il ripetersi di fenomeni simili a quelli dello scorso anno quando sono andati distrutti centinaia di ettari di boschi - ha detto Del Turco - è dotarsi di adeguati strumenti tecnici e operativi capaci di fronteggiare qualsiasi situazione in ogni punto della nostra regione».

09/06/2008 14.53