Ambiente: cartoniadi, a metà gara la raccolta differenziata cresce del 44%

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1436

ABRUZZO. Un dato particolarmente significativo: dopo solo 15 giorni di gara dall'inizio delle Cartoniadi, la raccolta differenziata è cresciuta in media del 44 per cento. AMBIENTE: A PINETO L'AMBITA CERTIFICAZIONE EMAS
A renderlo noto è Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco, che ha sottolineato come «i numeri stiano premiando tutti i cittadini abruzzesi che si stanno impegnando molto per portare a casa la vittoria».
Montalbetti riferisce, inoltre, che tutte le città interessate stanno facendo del loro meglio e che, al momento, la classifica vede in testa i comuni di Avezzano, Lanciano e Francavilla al Mare.
«Sono estremamente soddisfatto della partecipazione della Regione Abruzzo a questa iniziativa che ha il merito di promuovere i temi del riciclo e della raccolta differenziata - ha commentato l'assessore all'Ambiente e al Territorio, Franco Caramanico - e non posso che plaudire a questa manifestazione che ci ricorda come il futuro passi attraverso le scelte che noi facciamo quotidianamente».
«La raccolta differenziata di carta e cartone – ha concluso l'assessore - consente di attivare un circolo virtuoso utile ai cittadini e alle imprese attraverso l'utilizzo intelligente e consapevole di risorse decisive per la vita quotidiana: questa è la sfida che non bisogna perdere».
Anche il dirigente regionale del Servizio Gestione Rifiuti, Franco Gerardini, ha messo in evidenza la positività dei risultati finora raggiunti, «ma è bene ricordare - ha precisato - che i comuni hanno ancora 15 giorni per poter raggiungere risultati maggiori. E' necessario un maggior impegno da parte di tutti».

21/05/2008 9.02

[pagebreak]

AMBIENTE: A PINETO L'AMBITA CERTIFICAZIONE EMAS

PINETO. Il Comune di Pineto ha ottenuto la Registrazione EMAS. La conferma arriva dall'Apat, l'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e dei Servizi tecnici del Ministero dell'Ambiente.
Come ha spiegato l'assessore all'Ambiente, Franco Caramanico, si tratta «della positiva conferma della sensibilità mostrata dal Comune di Pineto, e più in generale dei Comuni della costa teramana, della corretta gestione ambientale: la certificazione Emas tra l'altro - spiega l'Assessore - va ad aggiungersi ad un altro prestigioso riconoscimento, ovvero il conferimento delle Bandiere Blu 2008 per i sette Comuni della costa».
Il raggiungimento della Registrazione Emas è il risultato di un intenso lavoro iniziato alla fine del 2004 con il progetto europeo Life ambiente Etica, concluso lo scorso maggio, e che ha visto l'impegno fattivo e di successo di un partenariato pubblico-privato.
Accanto alla Regione Abruzzo in qualità di proponente, erano presenti le 7 Amministrazioni della costa teramana, la Provincia di Teramo, cinque società private specializzate, di cui una greca, che hanno finanziato il progetto insieme con la Commissione Europea.
«L'Assessorato all'Ambiente – ha ripreso Caramanico – continuerà a supportare le Amministrazioni comunali che non hanno ancora la registrazione Emas, affinché riescano a raggiungere quanto prima questo prestigioso risultato, al fine - ha concluso l'Assessore - di promuovere questa buona pratica nelle altre Amministrazioni comunali abruzzesi».

21/05/2008 9.56