Cooperazione: Del Turco ha incontrato il presidente dell'Albania

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

864

TIRANA. E' durato circa un'ora il colloquio di ieri tra il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco e il primo ministo albanese, Sali Ram Berisha, 64 anni medico, ex Presidente della Repubblica e premier dal 2005.
La visita istituzionale, nell'ambito del "Programma di cooperazione transfrontaliera Ipa Adriatico 2007-2013", ha rappresentato l'occasione per consolidare il rapporto di collaborazione in un clima di grande cordialità e disponibilità.
«E' stato un incontro costruttivo, ricco di contenuti - ha commentato Del Turco uscendo dal palazzo del Governo - in cui ho trovato un leader che sa quello che vuole e, soprattutto, ha le idee chiare sul ruolo che l'Albania dovrà giocare nel contesto dei Balcani e a livello europeo. Trovo interessante anche la sua idea di spingere l'Italia a immaginare un unico progetto che investa tutto lo scacchiere dei Balcani mentre chiede anche un impegno della regione Abruzzo di cooperazione nel settore industriale e delle telecomunicazioni ma anche in materia di scambi agricoli».
Un premier forte del successo ottenuto di integrazione nella Nato per il quale ha tenuto a sottolineare il ruolo chiave dell'Italia.
Berisha ha parlato del momento delicato che sta vivendo la sua nazione che ha lasciato alle spalle una storia di conflitti politici e lavora per rendere più facile il suo cammino verso l'integrazione.
Al termine, il consueto scambio di doni. Il presidente Del Turco ha consegnato al premier un vaso di ceramica di Castelli e Berisha ha contraccambiato con un piatto di filigrana d'argento espressione dell'artigianato albanese.
«Questo viaggio - ha commentato il presidente - è servito oltre che a rafforzare il rapporto di collaborazione tra due realtà territoriali anche a toccare più da vicino il sentimento di amicizia che questo popolo nutre nei confronti della nostra regione».
Prima di questo incontro Del Turco è stato ricevuto presso il Ministero per l'integrazione dal vice ministro, Zef Bushati, con la quale ha parlato dei rapporti di cooperazione, della necessità di lavorare insieme per indirizzare sfide comuni e promuovere lo sviluppo economico e sociale nell'area Adriatica.


15/05/2008 9.29