Del Turco telefona a Letta: «urgente la questione sanitaria regionale»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1247

L’AQUILA. Questa mattina il presidente Ottaviano Del Turco ha avuto un colloquio telefonico con il sottosegretario alla presidenza del consiglio dei Ministri, Gianni Letta. E intanto proseguono le consultazioni in previsione del mini rimpasto di giunta previsto nelle prossime settimane.

Una prima telefonata ufficiale a poche ore dal giuramento del nuovo governo Berlusconi. Il presidente Del Turco ha alzato la cornetta e ha chiamato il sottosegretario Gianni Letta.
La telefonata è stata “indotta” da un articolo di stampa di un quotidiano nazionale economico che ipotizza maxi tasse per l'Abruzzo e Lazio per ripianare i debiti della Sanità.
Letta ha assicurato che tra i primi impegni del nuovo esecutivo, non appena si concluderanno gli adempimenti legati alla formazione del nuovo governo, si terrà un incontro mirato a valutare le problematiche legate alla Sanità abruzzese e non solo.
Intanto a L'Aquila è andata avanti un'altra giornata di consultazione per il presidente che a palazzo Centi ha incontrato una delegazione del Partito democratico.
Erano presenti, Luciano D'Alfonso, Massimo Luciani, Stefania Pezzopane, Stefania Misticoni, Lamberto Quarta e Camillo Cesarone.
L'assessore al Lavoro, Fernando Fabbiani, invece, congiuntamente con l'assessore alle Attività Produttive, Valentina Bianchi, ha convocato per lunedì 19, a Pescara (ore 15.30 - assessorato alle Politiche del Lavoro), un incontro con sindacati ed istituzioni per fare il punto della situazione sull'azienda Sitindutrie di Sulmona.
Un vertice che segue la riunione di mercoledì scorso alla quale hanno preso parte istituzioni e rappresentanti dell'azienda.
L'obiettivo è quello di chiedere al nuovo Governo l'insediamento di un tavolo di settore per il comparto della produzione di impianti di dissalazione delle acque marine.
09/04/2008 15.40