Borse di studio: 4mln di euro per la scuola dell’obbligo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1209


ABRUZZO. Oltre 4 milioni di euro sono stati resi disponibili dall'Esecutivo regionale per finanziare l'erogazione di borse di studio agli alunni della scuola dell'obbligo e della scuola media superiore.
Lo ha reso noto l'assessore al Diritto allo studio, Fernando Fabbiani. L'Assessore ha spiegato che «i fondi saranno ripartiti tra le quattro province ma i destinatari finali restano i comuni, i quali hanno l'obbligo di fissare al 30 giugno il termine perentorio per la presentazione delle domande dei soggetti interessati». L'assegnazione delle borse di studio è in favore delle famiglie in condizione di maggior svantaggio economico, sulla base di graduatorie.
L'importo massimo erogabile è fissato in 150 euro per la scuola primaria, 220 euro per la secondaria di primo grado e 430 euro per la secondaria di secondo grado. Sono ammissibili, ai fini della erogazione dei fondi, le seguenti tipologie di spese: iscrizione, frequenza, acquisto di dizionari, atlanti e altre pubblicazioni richieste dall'Istituto, acquisto di materiale e attrezzature e personali richieste dall'Istituto per attività didattiche particolari, per trasporto con mezzi pubblici, per pasti consumati nelle mense scolastiche anche se convenzionate.
Gli oltre quattro milioni di euro saranno così ripartiti: provincia di Chieti 1.271.108,62, provincia dell'Aquila, 917.468,19, provincia di Pescara 974.023,57, provincia di Teramo 932.158,57.

28/04/2008 12.14