Lavoro, Regione stanzia 2,4 milioni di euro per prevenire infortuni sul lavoro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

720

L'AQUILA. Si chiama "Progetto multimisura sicurezza ed igiene del lavoro"; si propone di informare e formare addetti e datori di lavoro; è finanziato dalla Regione, tramite il Por Abruzzo 2000-2006, per un importo di 2 milioni e 400 mila euro.

In Abruzzo si calcolano 24.000 incidenti l'anno sul posto di lavoro. Nel solo 2008 sono già 11 quelli mortali. E' necessaria una svolta che potrebbe partire da questo progetto che si articolerà in tre rami. Il primo chiama in causa "Abruzzo lavoro", l'ente strumentale della Regione, al quale spetta di promuovere azioni di supporto allo sviluppo ed alla qualificazione del sistema regionale in tema della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro.
La responsabile di "Abruzzo lavoro" ha sottolineato come gli incidenti più frequenti si verifichino nel campo dell'occupazione più precaria. Settori manifatturiero, edile e commerciale, nell'ordine, quelli più colpiti.
Il secondo ramo del Progetto è affidato all'Ispesl, l'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro, un organismo nazionale di consulenza che si occuperà della realizzazione fattiva di percorsi mirati formativo-informativo e di servizi di assistenza a sostegno dei lavoratori delle piccole e medie imprese.
Infine, il terzo ramo vede protagonista l'Inail, con percorsi formativi rivolti ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni.
Il progetto Multimisura promuoverà la cultura della prevenzione attraverso l'opera di un Osservatorio regionale, la ricognizione e la diffusione delle buone pratiche, seminari, task force e formazione specifica per responsabili ed addetti al servizio di prevenzione e protezione e per piccole imprese edili.
04/03/2008