Precari Arta, si va verso la stabilizzazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1300

L'AQUILA. Ieri a L'Aquila si sono riuniti gli assessori Giovanni D'Amico e Franco Caramanico con il direttore Generale dell'Arta Gaetano Basti per affrontare le problematiche inerenti il personale della stessa agenzia.
La decisione emersa è stata quella di dare avvio ad un «graduale processo di stabilizzazione del personale precario» procedendo, «da subito», a recepire da parte dell'ARTA gli atti di indirizzo della giunta regionale che consente il mantenimento dei lavoratori precari.
Una buona notizia per i precari, quindi, in agitazione da qualche settimana per il rinnovo dei loro contratti.
In più si è deciso di provvedere, di concerto con i sindacati, a definire un programma triennale di fabbisogno del personale dell'Agenzia «nel quale possano trovare soluzione le aspettative dei lavoratori precari nel rispetto delle norme vigenti».
«Sulla vicenda dei precari Arta», ha spiegato Caramanico, «abbiamo sempre avuto una posizione chiara e definita: da sempre sosteniamo che la nostra intenzione è quella di stabilizzare il personale precario nei tempi e nelle modalità previste dalle normative vigenti».
Le parti hanno evidenziato che la soluzione individuata va nella direzione di un rafforzamento e potenziamento dell'Arta «per il proficuo svolgimento dei suoi compiti istituzionali in un quadro che in questa fase presenta delle criticità ambientali».

01/02/2008 15.03