Abruzzo. «Diesel -30% in tre anni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3962

RIAPRE IL DISTRIBUTORE PIZZOIL DI PIZZOFERRATO

RIAPRE IL DISTRIBUTORE PIZZOIL DI PIZZOFERRATO

ABRUZZO. Scenderà del 30%, entro i prossimi tre anni, il costo del diesel in Abruzzo. È questo il risultato di un accordo stipulato, questa mattina, a Pescara, tra i partners del progetto europeo "Probio" che vede la Regione Abruzzo leader di un gruppo di lavoro che comprende l'Agenzia per l'energia di Burgos (Spagna), l'Agenzia Provinciale per l'Energia di Avila (Spagna), l'amministrazione provinciale di Huelva (Spagna), l'ente per lo sviluppo locale di Burgos (Spagna), l'Agenzia per lo sviluppo locale della Slovenia, l'Università di Maribor (Slovenia) e l'Università degli Studi di Teramo.
«Nei prossimi tre anni» ha spiegato l'assessore all'Ambiente e al territorio, Franco Caramanico, «saranno installati in via sperimentale cinque nuovi distributori di biodiesel nelle quattro province abruzzesi attraverso i quali promuoveremo l'utilizzo di questo tipo di carburante che ha il vantaggio di ridurre le emissioni degli agenti inquinanti in atmosfera».
L'accordo firmato questa mattina permetterà ai cittadini abruzzesi che posseggono macchine alimentate con il carburante diesel di pagare lo stesso carburante il 30% in meno rispetto ai prezzi attuali.
«Si tratta» ha aggiunto Caramanico «di un provvedimento importante che rientra in una più ampia strategia messa in campo dall'assessorato regionale per la promozione delle fonti rinnovabili».
Al gruppo di lavoro guidato dalla Regione Abruzzo hanno partecipato anche il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell'Università di Teramo, Confagricoltura Abruzzo, il Comune di Pizzoferrato, la Comunità Montana Medio Sangro zona R, la FOX Petroli, l'ARPA e le agenzie ARSSA; ALESA, AGENA ai quali è stato affidato il compito di definire il calendario delle priorità per l'ottimale svolgimento delle attività programmate.

RIAPRE IL DISTRIBUTORE PIZZOIL

PIZZOFERRATO (CH). L'impianto di distribuzione carburanti Pizzoil,il primo in italia di proprietà pubblica e realizzato grazie ad un parziale contributo regionale verrà a breve riaperto.
L'annuncio lo fa il consigliere della comunità montana Nicola Tarantini che aggiunge: «siamo particolarmente soddisfatti della sensibilità del commissario prefettizio di aver voluto soddisfare un'esigenza innegabile della cittadinanza,e di aver voluto sgombrare il campo della polemica politica con un argomento che è stato per molti giorni interpretato strumentalmente dall'ex maggioranza».
La chiusura del distributore era arrivata dopo lo scioglimento del consiglio comunale, a seguito delle dimissioni di otto consiglieri su dodici. Si era insediato così il commissario prefettizio, Domenica Calabrese, (ancora in carica) che come primo atto ha chiuso il distributore comunale di carburanti "Pizzoil".
«Responsabile dell'impianto di carburanti – era scritto nell'ordinanza commissariale – era il sindaco Fagnilli. Egli non può più svolgere le funzioni di responsabile del servizio essendo sospeso dalla carica di sindaco».


07/07/2007 9.01