Nasce l'associazione nazionale delle Fondazioni universitarie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1252

L'AQUILA. Il 18 giugno, a Roma, la rete nazionale delle Fondazioni universitarie ha avuto il suo formale riconoscimento giuridico. L'associazione coordinerà e promuoverà le iniziative per lo sviluppo e la valorizzazione della conoscenza scientifica, anche in termini economici. Alla presidenza è stato chiamato il professor Ferdinando di Orio, presidente della Fondazione dell'Università dell'Aquila nonché rettore dell'Ateneo.
Le Fondazioni Universitarie rappresentano ormai una realtà consolidata. Previste dalla Legge Finanziaria 2001 e dal DPR 254/2001, sono state promosse da molti Atenei con le finalità di acquisire risorse finanziarie per il sistema universitario, di favorire la ricerca applicata e la formazione, di diffondere una cultura per lo sviluppo economico, anche attraverso iniziative congiunte tra università, aziende, istituti bancari, centri di ricerca ed enti pubblici.
L'esigenza di garantirne una maggiore incisività e un migliore coordinamento a livello nazionale è stata formalmente riconosciuta attraverso la costituzione di un'Associazione che dovrà svolgere una funzione determinante nell'ulteriore crescita, anche numerica, delle Fondazioni stesse, nella condivisione delle loro esperienze e nella promozione di iniziative connesse allo sviluppo della società della conoscenza.
La Presidenza del Coordinamento è stata affidata al Prof. Ferdinando di Orio, Presidente della Fondazione dell'Università degli Studi dell'Aquila, coadiuvato dai Vicepresidenti Prof. Giovanni Puglisi, Presidente della Fondazione IULM di Milano e dal Prof. Giorgio Donsì, Presidente della Fondazione dell'Università degli Studi di Salerno, e da un Comitato di Presidenza composto dal Prof. Giampio Bracchi, Presidente della Fondazione Politecnico di Milano, dalla Prof.ssa Marina Orlandi Biagi, Presidente della Fondazione Marco Biagi di Modena, dal Prof. Marino Folin, Presidente della Fondazione IUAV di Venezia, dal Prof. Mauro Mattioli, Presidente della Fondazione dell'Università di Teramo.
L'Associazione avrà sede presso la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), proponendosi come ulteriore punto di riferimento istituzionale per lo sviluppo di tutto il sistema universitario nazionale.
«Tra le prime iniziative da mettere urgentemente in campo», ha dichiarato Ferdinando di Orio «è prevista la realizzazione di un tavolo tecnico cui saranno coinvolte tutte le principali Istituzioni Nazionali per l'individuazione delle strategie finalizzate a garantire una maggiore efficacia nel rafforzamento dei sistemi di produzione e valorizzazione dei saperi e delle economie della conoscenza. In questa funzione le Fondazioni Universitarie possono giocare un ruolo determinante».


20/06/2007 8.45