Recupero Ici piccoli Comuni: 400mila euro dalla Regione. Ecco l’elenco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1441

ABRUZZO. Ammonta a circa 400 mila euro il contributo che la Regione ha stanziato in favore dei piccoli comuni per compensare il minor gettito dell'Ici. Lo ha annunciato l'assessore agli Enti locali, Giovanni D'Amico, che ha presentato in Giunta il piano di riparto dei contributi erogati ai singoli comuni.
Il provvedimento, previsto nella Finanziaria 2007, è stato predisposto dal servizio Riforme e Enti locali dell'assessorato e di fatto permetterà ai piccoli comuni fino a 1000 abitanti di avere l'immediata disponibilità delle risorse.
«Il piano di riparto deliberato - spiega l'assessore D'Amico - fa parte della Finanziaria 2007 ma l'obiettivo è di dare organicità all'intera materia. Nel senso che questo genere di contribuzione diretta e di agevolazione fiscale non sarà più legata a isolati provvedimenti inseriti in leggi diverse, ma entra nella legge dei piccoli comuni che dunque prevede interventi organici e ben definiti di finanza. Con il disegno di legge sui piccoli comuni che la Giunta ha licenziato e che, spero, il Consiglio regionale vorrà approvare - sottolinea l'assessore - si abbandona l'estemporanietà delle singole misure e si intraprende invece la strada della certezza e della programmazione proprio perché i piccoli comuni sanno che nelle legge di riferimento è codificato il principio del sostengo alla finanza».

Ecco l'elenco dei comuni inseriti nel piano di riparto. Tra parentesi il contributo previsto.

Provincia di Chieti:

Bomba (5 mila euro),
Borrello (5 mila),
Carpineto Sinello (5 mila),
Carunchio (1342,77),
Civitaluparella (5 mila),
Civitella Messer Raimondo (5 mila),
Colledimezzo (5 mila),
Dogliola (5 mila),
Fallo (5 mila),
Fraine (2850,00),
Guilmi (5 mila),
Lentella (5 mila),
Montebello sul Sangro (2500,00),
Montelapiano (5 mila),
Pennadomo (5 mila),
Pietraferrazana (2745,40),
Poggiofiorito (5 mila),
Quadri (5 mila),
Roio del Sangro (5 mila),
San Giovanni Lipioni (5 mila),
San Martino sulla Marrucina (2500,00),
Taranta Peligna (5 mila),
Tufillo (5 mila).

Provincia dell'Aquila:

Acciano (5 mila),
Alfedena (5 mila),
Barete (5 mila),
Bisegna (5 mila),
Calascio (5 mila),
Campo di Giove (5 mila),
Campotosto (5 mila),
Cansano (5 mila),
Capestrano (5 mila),
Capitignano (5 mila),
Caporciano (5 mila),
Cappadocia (5 mila),
Carapelle Calvisio (5 mila),
Castel del Monte (4400,00),
Castel di Ieri (5 mila),
Castelvecchio Calvisio (5 mila),
Civitella Alfedena (4500,00),
Cocullo (5 mila),
Collepietro (5 mila),
Corfinio (5 mila),
Fontecchio (5 mila),
Fossa ( 5 mila),
Gagliano Aterno (5 mila),
Goriano Sicoli (5 mila),
Lucoli (5 mila),
Molina Aterno (4043,82),
Navelli (5 mila),
Oricola (5 mila),
Ortona dei Marsi (5 mila),
Pereto (5 mila),
Prata d'Ansidonia (5 mila),
Rivisondoli (5 mila),
Rocca di Botte (5 mila),
Rocca di Cambio (5 mila),
Rocca Pia (1619,15),
San Benedetto in Perillis (4694,40),
San Pio delle Camere (5 mila),
Sant'Eusanio Forconese (5 mila),
Santo Stefano di Sessanio (5 mila),
Scontrone (4500,00),
Secinaro (5 mila),
Tione degli Abruzzi (5 mila),
Villa Santa Lucia (5 mila),
Villa Sant'Angelo (5 mila),
Villetta Barrea (5 mila).

Provincia di Pescara:

Abbateggio (5 mila),
Brittoli (5 mila),
Carpineto della Nora (5 mila),
Castiglione a Casauria (5 mila),
Pietranico (5 mila),
Salle (5 mila),
Sant'Eufemia a Maiella (5 mila),
Serramonesca (5 mila),
Turrivalignani (5 mila),
Vicoli (5 mila),
Villa Celiera (5 mila).

Provincia di Teramo:

Arsita (5 mila),
Castel Castagna (4950,00),
Cortino (4960,00).


16/06/2007 9.25