Sanità, fratelli di sangue con Adriblood, progetto da 500mila euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1049

ABRUZZO. «Con il progetto Adriblood il sangue diventa simbolo di amicizia e solidarietà, non più simbolo di tragedie e sofferenze».
Così l'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca, ha sigillato stamane la firma della convenzione per il progetto "Adriblood". Il progetto, finanziato dall'Unione Europea con un fondo di 495.800 euro, è finalizzato alla cooperazione tra istituzioni sanitarie e organizzazioni non governative impegnate nella promozione e diffusione della donazione del sangue nei Paesi dell'area adriatica.
L'Abruzzo è capofila di questo progetto pilota che coinvolge anche Molise, Puglia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Montenegro e Albania.
«La rete di cooperazione consentirà di incrementare buone pratiche sanitarie e di combattere il mercato del sangue che prospera nei Paesi balcanici, assecondando invece la cultura della donazione gratuita e volontaria ed è per questi motivi che riveste grande importanza il fatto che l'Abruzzo sia capofila di questo progetto pilota» ha spiegato l'assessore Mazzocca.
Effetto della carenza di una cultura della donazione e del diffuso "mercato del sangue" sono i problemi dell'autosuffcienza e della sicurezza del sangue, tra i principali obiettivi indicati dalla convenzione.
Altri obiettivi della convenzione sono la creazione di un osservatorio e di una banca dati idonei a misurare le necessità effettive di sangue e ad agire con tempestività ed efficacia in ogni caso di emergenza.
«Accanto a queste finalità occorrerà diffondere anche nuovi stili di vita ed una nuova cultura - ha precisato Mazzocca - in questo modo sarà più facile garantire la sicurezza del sangue, la diffusione della donazione, il superamento dell'arretratezza delle condizioni in cui versa la stessa donazione nel sistema sanitario dei Paesi dell'altra sponda dell'Adriatico, specie in Albania».
Il progetto prevede anche campagne promozionali della donazione del sangue, mediante la produzione di opuscoli informativi, l'organizzazione di convegni tematici e l'allestimento di un apposito sito web informativo La convenzione determina finalità e ruoli dei partner nel progetto "Adriblood" e scadrà nel mese di giugno del 2008.

28/05/2007 14.29