Trasporti: Del Turco, «unica holding con unico cda»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1379

ABRUZZO. Un'unica holding per il trasporto pubblico abruzzese. Con l'istituzione di un solo Consiglio di amministrazione ed un solo direttore generale per Arpa ed aziende collegate, si metterà la parola fine all'era della proliferazione dei CdA nel panorama regionale dei trasporti.
E' la proposta che, su mandato della Giunta Regionale, l'assessore ai Trasporti, Tommaso Ginoble, presenterà in tempi brevi per proseguire nella politica di riduzione dei costi. Lo ha reso noto, ieri mattina il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, nel corso della conferenza stampa, tenutasi nella sede dell'Arpa, nella quale è stato illustrato il nuovo Piano d'impresa 2007-2009 dell'azienda che vede la Regione come socio di maggioranza al 94%.
«Il fenomeno singolare», ha rimarcato Del Turco, «è che fino a non molto tempo fa, c'era un'azienda, la Cerella, con appena diciotto auotobus e ben sette consiglieri di amministrazione. Una vera e propria follia. Noi, intanto», ha proseguito, «abbiamo subito portato a tre il numero dei membri del CdA di questa piccola realtà del trasporto pubblico locale così come del CdA della Paolibus e stiamo proseguendo in questa direzione anche in altri settori».
Del Turco ha poi voluto citare Norberto Bobbio per stigmatizzare l'atteggiamento di coloro che ha definito «profeti del giorno dopo, cioè quelli che ti spiegano oggi quello che è successo il giorno prima. Ne sto incontrando parecchi», ha detto ancora Del Turco «anche tra quanti erano in Giunta nella legislatura precedente. Posso dire», ha aggiunto, «che andremo avanti e daremo vita ad una esemplare sfoltita di enti inutili e CdA ma se era importante dare un segnale di cambiamento, noi lo stiamo dando in pieno».
Dall'assessore ai Trasporti, Tommaso Ginoble, è arrivata la notizia della presentazione, nel corso della prossima settimana, al Cipe di un progetto preliminare relativo al collegamento ferroviario Pescara-Roma, nella tratta che da Avezzano raggiunge la capitale.
«Auspichiamo una rapida approvazione del progetto», ha sottolineato l'assessore ai Traporti, «perchè come Regione ci abbiamo puntato risorse non da poco prevedendo un investimento di circa 56 milioni di euro. Se ne arrivassero altrettanti dallo Stato, sarebbe un primo passo avanti».
Riguardo all'Arpa, l'assessore ha parlato di «un gioiellino che rappresenta la dodicesima azienda di trasporto pubblico in Italia e che sta vivendo una fase di razionalizzazione». «Uno degli obiettivi», ha detto ancora Ginoble, «sarà quello di portare, in un triennio, l'età media dei mezzi di trasporto dagli attuali sedici anni a dieci anni. Il che significherebbe rispondere sempre meglio alle esigenze di qualità e di efficienza del servizio».
Il nuovo Piano d'impresa della società si fonda su tre linee strategiche fondamentali: «razionalizzazione, investimenti e sviluppo e strategia verso l'esterno».

24/05/2007 14.21