Paolini:«Gli americani sono rimasti stupiti dall’Abruzzo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2493

ABRUZZO. «Li abbiamo stupiti». È il commento entusiasta dell'assessore al Turismo, Enrico Paolini, dopo il via libera arrivato dagli operatori turistici americani all'offerta turistica dell'Abruzzo. Questa mattina, infatti, i tour operator e agenti di viaggio statunitensi si sono confrontati a Montesilvano per la giornata "tecnica" dell'Italy Symposium sulle potenzialità turistiche dell'Abruzzo dopo tre giorni di tour lungo gli itenerari turistici proposti dalle province.
«Gli ospiti americani sono rimasti sorpresi dalle potenzialità turistiche che offre l'Abruzzo - ha spiegato Enrico Paolini - e per questo hanno espresso il desiderio di tornare al più presto in questa terra. Per noi rappresenta un grande successo, perchè sono convinto che il gradimento riscontrato dagli operatori turistici americani avrà ricadute importanti già dalla prossima stagione».
L'assessore al Turismo ha poi ricevuto il saluto da parte degli americani e dei vertici dell'Itcp.
«L'ospitalità - ha precisato Paolini - è quella degli abruzzesi che sono riusciti a trasmettere agli ospiti americani i valori autentici di una regione in grado di stupire operatori che animano la domanda e l'offerta sul mercato Usa. Mi sembra - ha proseguito Paolini - un successo indiscutibile».
L'Italy Symposium 2007 vivrà questa sera uno dei momenti più importanti ed emozionanti con la cena di saluto allestita dai sette ristoratori più prestigiosi e importanti d'Abruzzo.
E proprio con i tour operator americani parte questa sera il progetto "Qualità Abruzzo", che la settimana scorsa è stato presentato dall'assessore al Turismo e che prevede la costituzione di un'associazione di sette ristoratori titolari dei locali più prestigiosi d'Abruzzo.

23/04/2007 16.26