Volando low cost su Girona

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4395

ABRUZZO. Partirà martedì 27 marzo il primo dei tre voli settimanali - mercoledì e giovedì gli ulteriori calendarizzati - che collegheranno permanentemente Pescara all'aeroporto catalano di Girona. Il volo della Ryan-Air è stato promosso ad un costo simbolico di un centesimo andata e ritorno, cui si aggiunge il costo delle tasse, ma le successive corse «non costeranno più di un pugno di euro».

ABRUZZO. Partirà martedì 27 marzo il primo dei tre voli settimanali - mercoledì e giovedì gli ulteriori calendarizzati - che collegheranno permanentemente Pescara all'aeroporto catalano di Girona. Il volo della Ryan-Air è stato promosso ad un costo simbolico di un centesimo andata e ritorno, cui si aggiunge il costo delle tasse, ma le successive corse «non costeranno più di un pugno di euro».

La novità è stata presentata questa mattina a Barcellona, nel corso di una conferenza stampa promossa dall'Enit, nell'ambito dei legami Italia-Spagna, dal vicepresidente della Giunta regionale, Enrico Paolini, nella sua veste di vicepresidente dell'Enit.
«Nella seconda parte dell'incontro con i trenta giornalisti catalani - ha spiegato Paolini - ho colto l'occasione per promuovere l'Abruzzo e il volo Pescara-Girona che, dopo quelli diretti con Germania, Belgio, Inghilterra e Russia ci consentono di coprire una parte dell'Europa che va da Oriente ad Occidente».
Secondo Paolini Girona è un aeroporto in «forte espansione ed è destinato a diventare quello che Standed è oggi per Londra».
La Spagna rappresenta però una sfida: «E'il maggior competitor turistico - ha ricordato il Vicepresidente - ed è significativo il fatto di proporci direttamente in casa di questo temibile concorrente. Presenteremo ai catalani, la parte spagnola che per il momento ci interessa raggiungere con la nostra offerta turistica - ha evidenziato Paolini - l'Abruzzo della neve e del mare ma anche il turismo religioso, particolarmente caro agli spagnoli. Non è un'impresa facile conoscendo le performance del paese iberico, ma l'Abruzzo crede nelle sue potenzialità ed in quelle di sviluppare un incoming spagnolo».

TUTTO SU GIRONA
 DOV'E' GIRONA?

23/03/2007 14.12