Mura:«Necessaria una Film Commission regionale»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1070

ABRUZZO. La costante crescita di richiesta di assistenza e informazione da parte delle case di produzione per girare in Abruzzo, rende ormai indispensabile un progetto di film commission regionale adeguata a rendere effettivamente disponibile l'intero territorio abruzzese e la sua ricchezza paesaggistica e storico artistica per le location cinematografiche.

ABRUZZO. La costante crescita di richiesta di assistenza e informazione da parte delle case di produzione per girare in Abruzzo, rende ormai indispensabile un progetto di film commission regionale adeguata a rendere effettivamente disponibile l'intero territorio abruzzese e la sua ricchezza paesaggistica e storico artistica per le location cinematografiche.

In merito, si è svolto, presso la sede pescarese dell'assessorato alla Cultura, un incontro tra l'assessore Betti Mura e le 4 province abruzzesi, sulla costituzione di una film commission regionale.
«La vicinanza di Roma, sede, delle maggiori produzioni, rende l'Abruzzo», ha commentato l'Assessore, « una regione strategicamente avvantaggiata. L'attuale Abruzzo film commission, nonostante le difficoltà di una piccola struttura, ha ottemperato in questi anni alle richieste avanzate da alcune produzioni, ma le esigenze vanno oltre. L'assessorato, infatti, proprio in questi ultimi giorni», ha spiegato Mura, «è intervenuto, su indicazione dell'Abruzzo film commission, per sostenere la presenza di una location a L'Aquila di un film di Vincenzo Salemme, con un cast d'eccezione, che altrimenti sarebbe girato altrove».
Da alcuni mesi l'assessorato ha attivato un servizio on-line per costruire una banca dati delle competenze e delle professionalità esistenti in regione e delle location, che si concluderà con la redazione della prima guida della Regione Abruzzo alla produzione audiovisiva e cinematografica.
Già dal primo incontro c'è stato pieno accordo tra Regione e province sull'idea di una struttura regionale aperta alla partecipazione ed adesione delle Province e dei Comuni interessati.
«Una Film Commission coordinata regionalmente, ma diffusa sul territorio con uffici decentrati, una forma giuridica agile che riduca al minimo i costi di amministrazione e gestione, una struttura proiettata verso l'efficacia dell'azione di promozione del nostro territorio e di valorizzazione delle risorse produttive e delle energie creative presenti in Abruzzo».
Dopo questo primo riscontro l'assessorato proseguirà il percorso per la costituzione della Film Commission coinvolgendo nei prossimi incontri i Comuni e le associazioni interessate.

19/03/2007 16.54

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/news/article.php?storyid=346]L'ABRUZZO, CHE BEL FILM![/url]
[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/news/article.php?storyid=350]L'ABRUZZO, CHE BEL FILM 2[/url]