Economia, Bianchi:«La nostra crisi si combatte guardando al mercato indiano»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1156

ABRUZZO. «L'India è ad un punto di svolta ed esistono le condizioni ideali per una crescita continua ed esponenziale che può trainare anche le nostre imprese che si internazionalizzano perchè quello indiano è un vasto mercato di consumo, con una classe media di circa 300 milioni di persone, che negli ultimi anni ha maturato un sempre maggiore potere d'acquisto». Il piano strategico e le direttive dei futuri sbocchi della economia regionale in India sono stati spiegati stamane dall’assessore Bianchi che la scorsa settimana ha fatto ritorno dal paese dopo una visita istituzionale.

ABRUZZO. «L'India è ad un punto di svolta ed esistono le condizioni ideali per una crescita continua ed esponenziale che può trainare anche le nostre imprese che si internazionalizzano perchè quello indiano è un vasto mercato di consumo, con una classe media di circa 300 milioni di persone, che negli ultimi anni ha maturato un sempre maggiore potere d'acquisto».
Il piano strategico e le direttive dei futuri sbocchi della economia regionale in India sono stati spiegati stamane dall'assessore Bianchi che la scorsa settimana ha fatto ritorno dal paese dopo una visita istituzionale.

«L'India rappresenta, dunque», ha spiegato l'Assessore, «un grandissimo mercato per i nostri sistemi produttivi che qui avrebbero il notevole vantaggio di trovare un sistema di piccole e medie imprese che sembra la fotocopia di quello italiano».
La delegazione abruzzese ha partecipato agli incontri organizzati dall'ICE, nei settori di maggior interesse, ed in particolare per il West Bengala che rappresenta la terza economia tra gli Stati indiani. Una potenza che vive oggi una forte ondata di crescita industriale e tecnologica, che certamente farà di Kolkata (prima tappa della missione del Governo italiano)un centro ancor più dinamico.
«Quello dell'agroalimentare è uno dei settori più importanti su cui rivolgere la nostra attenzione», ha ripreso Bianchi, «il sistema industriale locale riesce, infatti, a trasformare solo il 2-3 per cento dei 150 milioni di tonnellate di frutta e verdure che ogni anno escono dai campi, o dei 212 milioni di tonnellate di cerali, o dei 91 milioni di tonnellate di latte, che fanno dell'India il primo produttore al mondo. Per questo la Facoltà di agraria e di Veterinaria, insieme con l'esperienza dell'Istituto Zooprofilattico, rappresentano un'importante opportunità di relazione».
Altro settore chiave è risultato quello delle infrastrutture. L'India, infatti, sta per varare un piano di 320 miliardi di euro nei prossimi sei anni per creare un sistema logistico utile allo sviluppo della mobilità delle persone e delle merci, sia all'interno, che via mare.
«I dati Istat hanno evidenziato che in un anno l'import-export tra Abruzzo ed India sono aumentati del 27,5 per cento, raggiungendo circa 33 milioni di euro», ha riportato l'assessore Bianchi, «ed è in quest'ottica che ho incontrato il Presidente dell'agenzia portuale di Kolkata che, dopo aver descritto le potenzialità del sistema fluviale da loro gestito, ha manifestato una grande esigenza di consulenza e di formazione».
Dunque, la grande produzione indiana ed il Know how italiano, rappresentano per l'assessore Bianchi un mix vincente.

GLI STUDENTI INDIANI IN ITALIA

«Abbiamo offerto la possibilità di ospitare in Abruzzo alcuni giovani studenti indiani per acquisire quelle competenze sui sistemi di logistica che il nostro sistema formativo sta già utilizzando».
E' così che l'assessore Bianchi sta cominciando ad imbastire i rapporti tra l'Abruzzo e l'India, così come è stata valutata anche l'opportunità di accordi tra i porti e gli operatori del traffico.
«Chanda ha dimostrato un grande interesse per i progetti sul e-trasport (tecnologie informatiche e satellitari applicate alle logistica)», ha spiegato Bianchi, «che la nostra Regione vuole portare avanti e per i quali ho offerto un'opportunità di partenariato».

TURISMO

Di grande interesse si sono rivelate anche le possibilità nel settore del turismo, della chimica e dell'automotive, senza sottovalutare l'attrattività del territorio abruzzese per l'industria cinematografica.
«La nostra specializzazione nel manifatturiero, poi, ben s'incrocia con le grandi produzioni indiane. L'india é davvero un paese dotato di un motore diesl destinato a non fermarsi mai», è tornata a ribadire l'assessore Bianchi, «ecco perchè ci sono grandissime potenzialità e complementarità tra i due sistemi. Abbiamo portato avanti l'intero sistema Abruzzo, stuzzicando su più fronti un notevole interesse da parte degli indiani».
La missione, si è conclusa il 15 febbraio scorso, con l'ultima tappa, quella prevista a Nueva Delhi, in cui l'assessore alle Attività Produttive, Valentina Bianchi, ha partecipato, insieme con il Presidente del Consiglio, Romano Prodi, il Ministro per il Commercio, Emma Bonino, il Ministro per le Infrastrutture, Antonio Di Pietro, Il Ministro per la Famiglia, Rosi Bindi, ed il Presidente di Confindustria, Luca Corsero di Montezemolo, ad un evento istituzionale organizzato dall'Ambasciatore in India, Antonio Armellini.
Proprio in quella sede il Ministro Di Pietro ha manifestato all'assessore Bianchi il suo apprezzamento per le scelte strategiche che la Regione Abruzzo ha intrapreso su alcune strutture viarie e portuali fondamentali per lo sviluppo del sistema economico.
«Ha ,inoltre, apprezzato oltremodo», ha riferito l'Assessore, «la presenza della delegazione abruzzese in India, per la sua azione di promozione e per il risultato degli incontri effettuati».
La delegazione istituzionale è stata affiancata da una tecnica, che ha visto partecipare alla missione, tra gli altri, Massimo Tirocchi, responsabile del Progetto di Internazionalizzazione del tessuto produttivo abruzzese.

GLI OBIETTIVI RAGGIUNTI

«Tre sono stati gli obiettivi raggiunti», ha detto Tirocchi in conferenza stampa, «quello della promozione e dell'accrescimento della conoscenza del Sistema Abruzzo sui mercati indiani, quello dell'apertura di canali istituzionali, economici e commerciali per le imprese ed i Centri di ricerca Abruzzesi che intendono internazionalizzare le loro attività in India, ed infine», ha precisato Tirocchi, «siamo riusciti a favorire l'incontro tra domanda ed offerta tra i mercati abruzzesi e quelli indiani».
Quanto alle future azioni che verranno messe in atto, è in fase di organizzazione una missione di incoming, prevista per il prossimo mese di aprile. La sede dell'incontro sarà Pescara.
E intanto prosegue l'attività dell'Assessorato, di sensibilizzazione e formazione delle competenze necessarie all'interno del processo di internazionalizzazione, rivolto non solo alle Imprese, ma anche alle Associazioni di categoria e alle Pubbliche Amministrazioni. Giusto appunto, giovedì prossimo, 22 febbraio, alle ore 15, nell'Auditorium di Palazzo Silone, è previsto un seminario ad hoc che l'Assessore Bianchi ha organizzato insieme con il Formez.

20/02/2007 13.27