Il convegno di Federalberghi per capire il futuro del turismo in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1035

PESCARA. Nella giornata di venerdì 2 febbraio 2007 presso la Sala De Cecco della Regione Abruzzo, sita in Piazza Unione a Pescara, si terrà, con inizio alle ore 9.00, il convegno “Il Turismo e l’Abruzzo: le sfide del triennio 2007-2009”. Il tema portante del convegno, ossia il binomio turismo ed Abruzzo, nasce dalla consapevolezza che il turismo sarà il settore trainante per lo sviluppo futuro del nostro territorio.
Partendo da questo presupposto è nata l'idea di organizzare ogni anno un convegno della Federalberghi/Confcommercio Abruzzo, associazione che rappresenta la maggioranza delle strutture ricettive abruzzesi.
Il secondo appuntamento è fissato per il prossimo 2 febbraio e vedrà la partecipazioni di relatori di grande importanza che si confronteranno sulle sfide del prossimo triennio che attendono il turismo italiano e regionale.
«Particolare attenzione», spiegano gli organizzatori, «sarà riservata alle relazioni tecniche che saranno svolte dal Direttore Generale della Federalberghi/Confcommercio Nazionale Alessandro Cianella, e dal Presidente Regionale della Federalberghi/Confcommercio Emilio Schirato, prima delle conclusioni che saranno affidate all'Assessore Regionale al Turismo Enrico Paolini».
Il convegno sarà aperto dal saluto del Presidente di Abruzzo Confcommercio e della Camera di Commercio di Pescara Ezio Ardizzi, del Sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso e del Presidente del Consiglio Regionale Marino Roselli.
«Grandi argomenti, quali la modifica della legge quadro regionale sul turismo e la ridefinizione della classificazione a stelle delle strutture ricettive, saranno affrontati e dibattuti con lo spirito costruttivo che contraddistingue gli operatori del settore» questo il commento introduttivo del Presidente Regionale della Federalberghi/Confcomemrcio Emilio Schirato.

31/01/2007 16.29