«La Regione abbatte 2460 alberi ogni 4 anni… poi ci scrive sopra»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1153

LA CURIOSITA’. ABRUZZO.M a quanta carta consuma la Regione Abruzzo? Se lo è chiesto il periodico aquilano Controaliseo che ha trovato anche le risposte con i relativi numeri, invitando a qualche riflessione.
«Stando all'allegato “D” del bando di gara per la fornitura di carta per
fotocopie apparso sul bollettino ufficiale speciale del 24 novembre scorso», si legge sull'ultimo numero del periodico, «alla Regione occorre qualcosa come 10 milioni 150 mila fogli l'anno, di cui 7 milioni 900 mila di “pura cellulosa al 100%” e 2 milioni 250 mila in “carta riciclata ecologica al 100%”. Facendo i conti per 300 giorni lavorativi l'anno (cioè escluse le domeniche e le feste comandate) in Regione vanno via quasi 34 mila fogli al giorno, ovvero 173 chili abbondanti di carta al dì. Pensate che in un anno la Regione consuma la bellezza
di 520 quintali di carta. Il valore della fornitura, per un quadriennio, ammonta a ben 318 mila euro, come dire 265 euro al giorno solo per la carta». Ma poi c'è anche un bilancio ambientale da calcolare. «Assicura il sito internet dell'Agenzia per l'ambiente dell'Emilia Romagna», si legge ancora su Controaliseo,«che per produrre una tonnellata di carta bisogna tagliare 15 alberi. Applicando il dato al nostro caso fanno 2.460 alberi nei quattro anni.
Tanto per fare un paragone per chi è pratico dell'Aquila, come far fuori un bosco pari a quattro volte il parco del Castello».


QUALCHE ALTRA CIFRA
 

Solo tra le ultime gare per la fornitura di materiale richiesto nella normale gestione della Regione si possono tra l'altro trovare
La richiesta di “materiale di cancelleria (135mila euro), oltre 265mila euro per la carta per le fotocopiatrici, e 335mila euro per il “materiale di consumo per apparecchiature infomartiche” che potrebbero essere presumibilmente cartucce per stampanti.
Mentre per il noleggio di fotocopiatrici (chissà perché mai non comprarle?) si spendono altri 443mila euro.

18/12/2006 13.51