Fondartigianato, il 30 novembre scadono le adesioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

829

ABRUZZO. Mancano pochi giorni alle aziende artigiane abruzzesi (hanno tempo sino al 30 novembre prossimo) per aderire al Fondo interprofessionale per la formazione continua, istituito in base alla legge 388/2000 che delega agli enti costituiti dalle parti sociali, la gestione dei contributi versati dalle aziende per la formazione e l’aggiornamento dei propri dipendenti.
L'adesione a Fondartigianato non comporta alcun onere per le aziende: basta finalizzare il contributo dello 0,30 già versato all'Inps, inserendo nel modello “DM/10” al quadro B / C il Codice “ FART “, il numero dei dipendenti e la dicitura “adesione Fondo”.
«Il Fondo», fanno sapere gli aderenti, «promuove, seleziona e finanzia piani formativi aziendali, territoriali e settoriali delle imprese per sviluppare la competitività; valorizza il patrimonio umano nelle aziende; fa crescere le capacità professionali dei lavoratori dipendenti».
Per favorire la conoscenza dei vantaggi e delle potenzialità di Fondartigianato, nelle sedi regionali di Confartigianato, Cna, Casartigiani, Upap-Claai e dei sindacati sono stati istituiti sportelli informativi.
Alla data odierna le aziende abruzzesi aderenti a Fondartigianato sono 1249, contro le 765 dell'anno scorso.
L'incremento delle adesioni 2006 rispetto a quello del 2005 è stato del 69% per le aziende, e del 64,7% per i dipendenti: un risultato che piazza l'Abruzzo al primo posto tra le regioni italiane. Tra le province abruzzesi il maggior incremento percentuale delle adesioni lo ha avuto la provincia di Chieti con il 229,6 % (da 108 a 356 aziende aderenti), mentre spetta a Pescara il primato assoluto con 525 aziende e 1728 dipendenti.

28/11/2006 15.16