Volo da Pescara per New York, via Bologna, a 750 euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2532

Volo da Pescara per New York, via Bologna, a 750 euro
ABRUZZO. Partirà il 18 aprile 2007 il primo volo sperimentale da Pescara verso New York, per poi diventare settimanale dal mese di maggio fino a novembre, quando si procederà ad un bilancio dell'iniziativa. Lo ha ufficializzato il vicepresidente della Giunta regionale con delega al Turismo, Enrico Paolini, che non ha esitato a definire un «miracolo» l'accordo sottoscritto con la compagnia italiana Eurofly, che metterà a disposizione per il volo un nuovissimo Airbus 330.
L'Abruzzo, inoltre, per la prima volta, sempre ad Aprile, sarà anche sede del Symposium 2007, l'annuale appuntamento dei tour operator americani, trecentocinquanta per l'esattezza, in rappresentanza dei seimila operatori d'oltreoceano.
Sarà proprio il volo sperimentale del 18 aprile ad accompagnare i tour operator in Abruzzo, dove sosterranno per quattro giorni a Pescara e nelle quattro province, dove, a gruppi di ottanta, potranno conoscere le potenzialità turistiche della regione.
«E' un doppio clamoroso evento - ha commentato ancora Paolini - cui devo aggiungere l'ulteriore risultato dei due milioni di dollari che Promuovitalia, la società dell'Enit, di cui sono vicepresidente, accantonerà per promuovere negli Stati uniti il bacino di utenza che sarà servito dal volo Pescara-New York».
«E' un miracolo - ha insistito il Vicepresidente, che oggi, nel corso della conferenza stampa convocata a Pescara, ha reso noti i risultati «ottenuti dopo otto mesi di duro lavoro e di negoziati anche difficili», come quella con l'americana Delta Airlines, con la quale erano «state avviate trattative poi rotte - come ha spiegato Paolini - a causa della grave scorrettezza della compagnia nei confronti dell'Italia. Scorrettezza nel metodo e nei contenuti giacché hanno rubato le nostre idee. Poi - ha aggiunto Paolini - abbiamo ottenuto il top di quello che avevamo chiesto, in particolare sul piano della sicurezza del volo e dei passeggeri»

Il volo Pescara New York, con uno scalo tecnico di venti minuti a Bologna, secondo quanto ha riferito Paolini, consentirà di abbattere almeno dieci ore, da destinare diversamente al viaggio per raggiungere lo scalo di Fiumicino, e di abbattere il costo del biglietto del 20 per cento.
«Non sarà un volo low cost - ha precisato il Vicepresidente - perchè abbiamo preferito avere un aereo nuovo, far viaggiare comodamente i passeggeri e rendere piacevole il loro ricordo dell'Abruzzo. Non mancheranno certo campagne promozionali, ed infatti si inizierà con un prezzo che partirà dai 350 euro per stabilizzarsi gradualmente intorno ai 750 euro».
Non sono state ancora precisate le modalità del volo settimanale.
«Ora - ha ammonito Paolini - tocca agli operatori economici abruzzesi e alle province, perni centrali della nostra strategia, non fallire l'importante appuntamento con i tour operator americani. Il Symposium di aprile dovrà essere un successo».
Alla conferenza stampa ha preso parte anche il presidente della Saga, Marcello Celi, secondo cui l'Enac si avvierà a rilasciare la concessione definitiva all'aeroporto d'Abruzzo.
«Il volo per New York è una punta di diamante - ha detto - ma continuiamo a sostenere gli interventi strutturali».
Il vicepresidente dell'Aptr, Enzo Giammarino, ha invitato tutti a «costruire il prodotto Abruzzo perchè gli operatori del Symposium hanno un'idea precisa di quello che cercano».

10/11/2006 15.00