Cambiano i vertici delle "Città del vino"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1288

ABRUZZO. Favorire la riscoperta dei vitigni autoctoni; promuovere le tipicità abruzzesi come alternativa all'omologazione dei sapori; coordinare gli interventi urbanistici in modo da esaltare la vocazione agricola del territorio: sono alcuni degli obiettivi che il coordinamento regionale delle «Città del vino» d'Abruzzo ha delineato nell'assemblea di Città Sant'Angelo, durante la quale sono state rinnovate le cariche dell'associazione.

ABRUZZO. Favorire la riscoperta dei vitigni autoctoni; promuovere le tipicità abruzzesi come alternativa all'omologazione dei sapori; coordinare gli interventi urbanistici in modo da esaltare la vocazione agricola del territorio: sono alcuni degli obiettivi che il coordinamento regionale delle «Città del vino» d'Abruzzo ha delineato nell'assemblea di Città Sant'Angelo, durante la quale sono state rinnovate le cariche dell'associazione.



Dopo sei anni, Fabrizio Montepara – vice sindaco di Orsogna – ha lasciato l'incarico di coordinatore regionale per assumere il ruolo di delegato al Consiglio nazionale delle Città del vino. Il nuovo coordinatore regionale è Massimiliano Volpone, sindaco di Collecorvino.
Della Giunta regionale dell'associazione sono entrati a far parte i sindaci di Controguerra, Mauro Scarpantoni, di Colonnella, Marco Iustini, di Tollo, Angelo Gialloreto, di San Martino sulla Marrucina, Settembrino Giandonato; i vice sindaci di Torano Nuovo, Ettore Muscella, di Loreto Aprutino, Terenzio Chiavaroli, di Rocca San Giovanni, Camillo De Palma; l'assessore Mario Paolucci per il Comune di Ortona; il consigliere comunale Giovanni Di Paolo per Chieti. Direttore regionale è stato confermato Nicola Mincone.
Nella sua relazione, Montepara ha ricordato che, negli ultimi sei anni, l'associazione è cresciuta numericamente da sei a quasi quaranta Comuni aderenti ed è diventata un solido punto di riferimento per lo sviluppo di politiche agricole attente alle moderne esigenze del turismo enogastronomico.
Tante le manifestazioni organizzate nel periodo estivo con un calendario di «Events» coordinati tra tutti i Comuni aderenti. Prestigiosi gli appuntamenti come la convention nazionale delle Città del vino, svoltasi in provincia di Chieti nella primavera 2005; la selezione internazionale «Il vino del sindaco» ospitata a Ortona; la rassegna di vini e aziende di settore «Enotria», che anche quest'anno si terrà – dal 16 al 18 novembre – presso il museo archeologico «La Civitella» di Chieti, promossa insieme ad altri enti.
A livello nazionale, il coordinamento regionale e l'intero movimento enologico abruzzese si propongono come realtà emergenti all'interno dell'associazione. Un ruolo che l'Abruzzo punta a vedere riconosciuto nella convention nazionale d'autunno delle Città del vino, in programma a Conegliano, in Veneto, da giovedì 9 a domenica 12 novembre prossimi.
06/11/2006 8.24