Sanità. Giunta, al via la campagna antinfluenzale, pronti 300mila euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

826

ABRUZZO. Ammontano a 310 mila euro le risorse stanziate dalla Giunta regionale sul capitolo vaccinazioni. A tal proposito, la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca, ha deciso all'unanimità di far partire, entro il prossimo 6 novembre, la campagna vaccinale antinfluenzale 2006/2007. Iniziativa che rientra nell'ottica della prevenzione dell'influenza, uno dei principali obiettivi di salute previsti dal Piano Sanitario Nazionale 2006-2008. La delibera di Giunta impegna, peraltro, i direttori generali di ciascuna delle Asl ad attivare tutte le possibili modalità operative atte a migliorare l'innalzamento della copertura vaccinale antinfluenzale. Il provvedimento in questione prevede, inoltre, l'attivazione di una collaborazione tra i medici di prevenzione delle Asl, i medici di medicina generale ed i pediatri.

A CHIETI

Da lunedì prossimo, 30 ottobre, anche l'Azienda sanitaria locale di Chieti avvierà la campagna di prevenzione e controllo dell'influenza tramite la vaccinazione, che rappresenta il mezzo più efficace e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze.
La somministrazione del vaccino, diretta a tutti i cittadini, è gratuita per le persone di età uguale o superiore ai 65 anni e per le categorie più esposte al rischio di contrarre l'influenza, individuate dal Ministero della Salute. I cittadini, come ogni anno, potranno recarsi presso le consuete sedi vaccinali attive su tutto il territorio della Asl. In questa occasione sarà aperta una sede aggiuntiva presso il distretto sanitario di base di Chieti centro, in via Martiri Lancianesi. A livello regionale è, inoltre, previsto un accordo con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per la loro partecipazione volontaria alla campagna di vaccinazione, le cui modalità sono in via di definizione.
Il Servizio di igiene epidemiologia e sanità pubblica dell'Azienda - di cui è responsabile il dottor Umberto Di Deo - acquisirà anche quest'anno 40 mila dosi di vaccino. L'impegno è di centrare e, se possibile, superare l'obiettivo di vaccinare il 75% degli «over 65» e delle altre categorie a rischio. L'anno scorso le strutture della Asl di Chieti hanno vaccinato 37.890 persone, di cui 26.177 di età superiore ai 65 anni, raggiungendo una copertura della popolazione più esposta pari al 70%, percentuale che è andata crescendo negli ultimi anni.
Per garantire la perfetta conservazione del vaccino, l'approvvigionamento delle 40 mila dosi avverrà in tre fasi successive, fino a fine dicembre, con la possibilità di integrare il quantitativo già richiesto. Una sola dose di vaccino antinfluenzale è sufficiente per immunizzare i soggetti di tutte le età, con l'eccezione dei bambini al di sotto dei nove anni, mai vaccinati in precedenza, per i quali si raccomandano due somministrazioni di vaccino.
Tra le categorie a rischio, alle quali va offerta prioritariamente e gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale, il Ministero della Salute ha inserito i soggetti di età pari o superiore ai sei mesi affetti da malattie croniche dell'apparato respiratorio, dell'apparato cardiocircolatorio e altre patologie di rilievo; adulti affetti da patologie croniche; donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica; gli individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; medici e personale sanitario di assistenza; contatti familiari di soggetti ad alto rischio; soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.
Per gli «over 65» è sufficiente la presentazione del documento di identità; coloro che sono affetti da patologia cronica e quanti appartengono alle altre categorie a rischio dovranno dimostrare tale condizione.
Per informazioni sulle modalità della campagna di vaccinazione nel territorio della Asl di Chieti è possibile fare riferimento al dottor Antonio Savino del Servizio di igiene epidemiologia e sanità pubblica, ai numeri telefonici 0871.358813, 0871.358833 e 0871.358806.


Sedi vaccinali

Questo l'elenco e gli orari delle sedi della Asl di Chieti che effettueranno le vaccinazioni.
Bucchianico: da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 12; martedì e giovedì dalle ore 15 alle 17.
Canosa Sannita: martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 12 alle 13.
Casacanditella: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.
Casalincontrada: martedì e giovedì dalle 11.30 alle 13.30.
Chieti centro (via Salomone): dal lunedì al sabato 8-12.
Chieti scalo (presso Distretto sanitario di base): lunedì, mercoledì e venerdì 10-13; martedì e giovedì 15.30-17.30.
Chieti ex Inam (via Martiri lancianesi): dal lunedì al venerdì 8.30-12.30; martedì 15-17.
Crecchio: giovedì dalle 8 alle 9.
Fara Filiorum Petri: martedì e giovedì 9-11.
Filetto: sabato 9-13.
Francavilla al Mare: lunedì e mercoledì 14.30-17.
Giuliano Teatino: lunedì e mercoledì 8.30-9.30.
Guardiagrele: da lunedì a venerdì 8.30-11.
Miglianico: da lunedì a venerdì 9-12; martedì e giovedì 15-17.
Orsogna (Dsb cui fanno capo anche Ari e Arielli): da lunedì a venerdì 9.30-11.
Ortona: da lunedì a sabato (escluso il martedì) dalle 9 alle 11.
Pennapiedimonte: venerdì 8.30-13.
Poggiofiorito: da lunedì a giovedì 8.30-12; venerdì 17-18.
Pretoro: venerdì 9-11.
Rapino: mercoledì 9-11.
Ripa Teatina: martedì e sabato 9-11.30.
Roccamontepiano: da lunedì a venerdì 8-12.30.
San Giovanni Teatino: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 12 alle 13; martedì e giovedì 15-16.30.
San Martino sulla Marrucina: da lunedì a venerdì 9-12; lunedì, martedì, mercoledì e venerdì 17-19.
Tollo: martedì e venerdì 8.30-10; giovedì 10.30-12.
Torrevecchia teatina: lunedì e giovedì 9-12.
Vacri: mercoledì e venerdì 10-13
Villamagna: mercoledì 9.30-11.30.





28/10/2006 9.09