«Tagliare i costi della politica nel turismo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1080

BASTIA (UMBRIA). Si terrà oggi, 27 ottobre 2006, la tavola rotonda su “Made in Italy- Made for Italy. Per una strategia di internazionalizzazione dei territori e delle identità italiane” a Bastia Umbra nell’ambito della XXIII Assemblea Nazionale dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani.
Tra i componenti dell'Ufficio di presidenza figura anche Enrico Di Giuseppantonio, sindaco di Fossacesia, che interverrà sul tema della competitività a livello internazionale del sistema turistico italiano.
«Nel mio intervento», anticipa Di Giuseppantonio, «proporrò di lanciare un messaggio forte alla presenza del rappresentante del Governo: i partiti escano dagli enti di promozione turistica per lasciare spazio e risorse alle azioni concrete. La spartizione partitocratrica delle poltrone ai vertici di questi enti e aziende di promozione turistica sottrae i pochi fondi a disposizione per la promozione e gli investimenti - ha detto Enrico Di Giuseppantonio – I consigli di amministrazione di questi enti sono orpelli inutili, visto che già gli assessorati regionali al Turismo svolgono il compito di indirizzo e controllo in questo campo. Ai sindaci italiani riuniti a Perugia chiederò di fare pressione sui governi regionali in tal senso».
«Il turismo attende ancora di essere riconosciuto come uno dei principali fattori produttivi nel nostro Paese e la promozione del marchio Italia sarà il terreno in cui si misurerà la capacità del nuovo Governo di ridare slancio alla crescita economica del Paese. – ha aggiunto Enrico Di Giuseppantonio - Sebbene infatti siamo depositari di attrattive turistiche eccellenti da ogni punto di vista (storico, architettonico, paesaggistico, enogastronomico, artistico e culturale), stiamo perdendo terreno rispetto ad altri Paesi. Per questo l'Associazione Nazionale Comuni Italiani oltre un apporto di idee, elaborando proposte e iniziative per la valorizzazione dei prodotti di qualità, potrebbe chiedere alle Regioni un atto di coraggio per azzerare i Consigli di Amministrazione delle varie aziende di promozione turistica e liberare risorse a favore degli investimenti».

Alla tavola rotonda presieduta da Antonio Centi, Delegato ANCI Turismo, parteciperanno Piero Colonnella, Sottosegretario al Ministero per gli Affari regionali e le Autonomie Locali, Nicola Alemanno, Sindaco di Norcia, Roberto Angelucci, Presidente Associazione Città Slow, Paolo Bedoni, Presidente Nazionale Coldiretti, Stefano Cardinali, Sindaco di Montecosaro, Carlo Chiurazzi, Assessore della Regione Basilicata, Mario Damiani, Assessore di Deruta, Michele Porcari, sindaco di Matera e Presidente Res Tipica, Valentino Valentini, Coordinatore Res Tipica Umbria, Chiara Lugarotti e Paola Pelino , imprenditrici.

27/10/2006 9.04