Porti: «impossibile accontentare tutti. Per decollare abbattere il campanilismo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

898

Porti: «impossibile accontentare tutti. Per decollare abbattere il campanilismo»
L'AQUILA. «I porti abruzzesi e gli amministratori locali devono smettere di farsi concorrenza fra di loro. I Comuni ed i sindaci devono capire che o si cresce tutti quanti o tutto il sistema si indebolisce».
Il concetto è stato ribadito questa mattina durante il Consiglio regionale a L'Aquila dall'assessore Ginoble chiamato a rispondere ad una interpellanza di Bruno Evangelista di Italia dei valori sul futuro del porto di Ortona.
Ginoble ha posto il concetto come fondamentale per un organico sviluppo del sistema portuale abruzzese rimasto fortemente indietro rispetto agli altri scali dell'Adriatico.
Inoltre, ci sarebbero scadenze fissate dalle leggi europee nel 2009 per mettere a norma gli scali e renderli competitivi con nuove infrastrutture e dragaggi.
Ma l'assessore Ginoble ha anche ribadito come non sia possibile «accontentare tutti i porti» ma che si debba necessariamente puntare su uno: quello di Ortona.
«Non è possibile per ogni annualità intervenire su tutti i porti», ha detto, «non ci sono sufficienti risorse. Per questo, per ora, abbiamo individuato le priorità infrastrutturali di Ortona per poter meglio specificare la sua vocazione come vero porto commerciale abruzzese… anzi mi piacerebbe chiamarlo “il vero porto di Roma”».
«Ortona ha necessità di crescere e di aumentare i fondali», ha proseguito Ginoble, «per questo stiamo realizzando una diga che ne impedisce il rapido insabbiamento. Inoltre interverremo annualmente con il dragaggio. E' vero, c'è un problema per lo smaltimento della sabbia ma su questo devono darsi da fare le amministrazioni locali ed in fretta».
L'assessore ha anche assicurato come stia lavorando per poter inserire Ortona nel circuito delle autostrade del mare, reputato obiettivo importante per il futuro assetto strategico dello scalo a livello europeo.

24/10/2006 11.58