Ridurre la quantità di rifiuti: fondi a 22 Comuni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

831

ABRUZZO. Oltre un milione e mezzo di euro saranno assegnati dall'Assessorato regionale all'Ambiente e al Territorio della regione Abruzzo a ventidue Comuni, per interventi finalizzati a prevenire la formazione e a ridurre la quantità dei rifiuti mediante iniziative dirette alla loro minimizzazione, al riutilizzo dei prodotti e all'impiego di beni a basso impatto ambientale. LA POLITICA DELLA SPAZZATURA

ABRUZZO. Oltre un milione e mezzo di euro saranno assegnati dall'Assessorato regionale all'Ambiente e al Territorio della regione Abruzzo a ventidue Comuni, per interventi finalizzati a prevenire la formazione e a ridurre la quantità dei rifiuti mediante iniziative dirette alla loro minimizzazione, al riutilizzo dei prodotti e all'impiego di beni a basso impatto ambientale.



LA POLITICA DELLA SPAZZATURA


«Dopo la prima tranche di finanziamenti - spiega l'assessore Franco Caramanico - abbiamo provveduto allo scorrimento della graduatoria per finanziare altri progetti, già ritenuti ammissibili dal servizio Politiche di sviluppo sostenibile della Regione. Si tratta di un ulteriore passo verso quell'azione di tutela e valorizzazione delle risorse ambientali che costituisce l'architrave della nostra azione amministrativa».
I fondi, risultanti dalle risorse previste dal Docup 2000-2006, andranno a finanziare i seguenti progetti :
riqualificazione della pineta largo Garibaldi (contributo assegnato: 82 mila e 600 euro) a Guardiagrele;
recupero e valorizzazione della pineta comunale per la realizzazione di un parco giochi e di aree attrezzate per il tempo libero (contributo assegnato 66 mila 500 euro) a Castiglione Messer Marino;
realizzazione viabilità pedonale e arredo urbano (68 mila 104 euro) a Tornareccio;
realizzazione di un parco pubblico in contrada Santo Stefano (25 mila 284 euro) a Ripa Teatina;
realizzazione di aree gioco e aree attrezzate per il tempo libero con materiali conformi ai criteri ecologici (69 mila 442 euro)a Raiano;
realizzazione di aree gioco nel nuovo parco pubblico con materiali provenienti dalla filiera del riciclo (69 mila 403 euro) a San Giovanni Teatino;
realizzazione di aree attrezzate per il tempo libero (98 mila euro) a Montorio al Vomano;
progetto per cinque aree attrezzate per il gioco dei bambini (98 mila euro) a Colledara;
realizzazione aree gioco (69 mila 982 euro) a Roccaraso;
realizzazione aree attrezzate e di gioco (14 mila euro) a Acciano;
interventi di tutela ambientale a favore di alcuni Comuni membri (69 mila 931 euro) alla comunità montana Valsangro;
sistemazione di aree verdi (69 mila 993 euro) ad Archi; sistemazione di aree attrezzate per il tempo libero ( 70 mila euro) a Tocco da Casauria; riqualificazione di aree destinate al verde pubblico (34 mila 523 ) a Ocre;
lavori di sistemazione aree verdi (100 mila euro) a Fallo;
riqualificazione area ricreativa La Valletta (100 mila euro) a Giuliano Teatino;
realizzazione di un'area verde attrezzata a (99 mila 960 euro) a Collecorvino;
realizzazione di aree gioco e aree attrezzate per il tempo libero (77 mila euro) a Castel di Sangro;
realizzazione e completamento nella zona destinata a verde pubblico in località valle D'Arano mediante l'utilizzo di materiali provenienti dalla filiera del riciclo ( 38 mila 141 euro) a Ovindoli;
lavori di arredo urbano e realizzazione di un'area per il verde pubblico (35 mila euro) a Scerni;
realizzazione di aree gioco zone destinate al verde pubblico (100 mila euro) a Capello; realizzazione di un parco gioco nella zona destinata a verde pubblico nella zona Ppep (70 mila euro) a Tagliacozzo.

27/09/2006 14.40