Fondi Ue: Del Turco, all’Abruzzo oltre 1,5 mld per investimenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1124

Oltre un miliardo e 500 milioni di euro per investimenti infrastrutturali, aiuti alle imprese e formazione con progetti cofinanziati dall'Unione europea e dallo Stato per il prossimi anni 2007-2013.
È la cifra che è stata assegnata alla Regione Abruzzo al termine della seduta della Conferenza dei presidenti delle Regioni, alla quale hanno preso parte il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, e il responsabile della politica di programmazione regionale, Tiziana Arista, che ha stabilito il piano di riparto dei fondi per le regioni inserite nell'Obiettivo Competitività nel periodo 2007-2013. Sul piatto dei finanziamenti c'erano poco più di 17 miliardi di euro da dividere tra quindici regioni del Nord e Centro Italia.
«Si tratta di un risultato positivo» ha commentato il presidente Del Turco al termine della riunione «evidenziato dal fatto che in termini percentuali l'Abruzzo ha ottenuto l'8,6% delle totale delle risorse. Nel 1999, quando fu ripartito il precedente fondo, l'incidenza si attestava sull'8,3% delle risorse complessive; oggi portiamo a casa un + 0,3% che è da considerare un risultato positivo. In termini politici» ha continuato il presidente della Regione «questo risultato è l'ulteriore conferma della considerazione che riscuote l'Abruzzo a livello nazionale, a conferma di una ritrovata dignità politica nelle sedi istituzionali di Roma».
La positività del risultato raggiunto, 8,6%, è confermata soprattutto dal peso della popolazione dell'Abruzzo che incide solo il 3,3% rispetto alla popolazione complessiva delle regioni in Obiettivo Competitività. Rispetto alla ripartizione del 1999, il fondo complessivo ha subito una decurtazione da parte dell'Unione europea del 5,6%.
«In questo quadro politicamente e finanziariamente diverso rispetto al 2000» ha concluso Del Turco «l'Abruzzo ha avuto modo di far valere comunque le proprie ragioni».

22/09/2006 15.01