"Puliamo il mondo 2006": dal 22 al 24 settembre

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1045

ABRUZZO. Guanti, rastrelli, ramazze e tanta voglia di fare per un'Italia più pulita.
Il 22, il 23 e il 24 settembre torna lo storico appuntamento con Puliamo il Mondo di Legambiente, l'edizione italiana della più grande iniziativa di volontariato ambientale nel mondo, Clean Up the World.
Tutte le novità e gli appuntamenti di quest'edizione, sono state presentate oggi in una conferenza stampa a Pescara.


«In Abruzzo, come in tutta Italia, il consenso del pubblico è cresciuto con costanza – ha detto Antonio Ricci, presidente regionale di Legambiente – e ormai ‘Puliamo il Mondo' è un grande evento di cittadinanza attiva, che vede decine di migliaia di volontari prendersi cura degli spazi pubblici e testimoniare la volontà di un futuro sempre più nel segno della qualità ambientale. Un ruolo di protagonisti è riservato agli “ecomoschettieri”: centinaia di ragazzi che, con le famiglie o con la scuola, partecipano alle operazioni di pulizia. Ma queste giornate servono anche a sensibilizzare le amministrazioni pubbliche rispetto ai temi dei rifiuti e della lotta al degrado, valorizzando le esperienze di successo e pungolando i meno volitivi».
«Per mettere l'ambiente al centro del futuro serve l'impegno di tutti - ha proseguito Rebecca Virtù, responsabile regionale della campagna – e una particolare soddisfazione viene dal costante aumento delle adesioni dei comuni alla giornata di Puliamo il Mondo. Lo scorso anno le adesioni sono state 40, quest'anno siamo saliti a 50 comuni abruzzesi partecipanti. L'auspicio è che nei prossimi anni saranno sempre di più i cittadini coinvolti e che i sindaci che saranno con noi questo fine settimana continuino poi con una politica di corretta gestione dei rifiuti, a cominciare da un efficace sistema di raccolta differenziata».

Puliamo il Mondo si svolgerà nei giardini e parchi pubblici (Penne, Paglieta, Sulmona), sugli argini dei fiumi (Ocre, Scafa), nelle piazze e nei centri storici (Spoltore, Pescina), per recuperare fontanili e sentieri (Atessa, San Vito Chietino), sulle spiagge (Martinsicuro, Roseto degli Abruzzi), nelle aree archeologiche (Necropoli di Fossa).
Ma l'Italia non è sola a “pulire il mondo”.

LA STORIA

Alla scorsa edizione hanno aderito più di 100 paesi e più di 35 milioni di persone, e altrettanti sono attesi per quest'anno, per dimostrare, con un gesto concreto, come sia forte la consapevolezza che la salute dell'ambiente riguarda i popoli di tutto il pianeta.
Nata a Sidney, in Australia, l'8 gennaio 1989, quando 40000 volontari ripulirono la spiaggia vicino al porto, ha visto da allora un continuo crescendo di partecipazione. Portata in Italia da Legambiente a partire dal 1994, chiama a raccolta i cittadini di tutte le età, le scuole e le amministrazioni locali, per liberare dai rifiuti abbandonati i parchi, i giardini, le strade, le piazze e i fiumi. Da allora è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di gruppi di “volontari dell'ambiente”, che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e Comuni. Un'azione simbolica ma estremamente concreta, con l'obiettivo di recuperare numerosi luoghi al degrado e, allo stesso tempo, di promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti e l'attenzione al territorio.
Quest'anno Puliamo il Mondo è giunta alla sua tredicesima edizione, è organizzata con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, del ministero dell'Istruzione, della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, e sponsorizzata da Vodafone, Vorwerk Folletto, Federambiente, Snam Rete Gas, UniCredit Group.
Alla campagna possono dare la loro adesione amministrazioni comunali, associazioni, comitati di quartiere, ma anche singoli cittadini.

ELENCO DEI COMUNI ABRUZZESI DOVE SI SVOLGE PULIAMO IL MONDO


PROVINCIA DI CHIETI:
Altino; Casalincontrada; Civitella Messer Raimondo; Crecchio; Francavilla al Mare; Gessopalena; Guardiagrele; Lama dei Peligni; Miglianico; Paglieta; Pretoro; Rapino; Rocca San Giovanni; San Buono;
San Giovanni Teatino; San Salvo; San Vito Chietino; Scerni; Torino Di Sangro; Treglio

PROVINCIA DI L'AQUILA:
Collelongo; Collepietro; Corfinio; Fossa; L'Aquila; Luco dei Marsi; Ocre; Pescina; Pettorano sul Gizio; Sante Marie; Sulmona

PROVINCIA DI PESCARA:
Abbateggio; Farindola; Manoppello; Nocciano; Penne; Salle; Scafa; Spoltore; Tocco da Casauria;
Torre de' Passeri

PROVINCIA DI TERAMO:
Alba Adriatica; Ancarano; Castellalto; Giulianova; Martinsicuro; Roseto degli Abruzzi; Sant'Egidio alla Vibrata; Silvi; Torano Nuovo


21/09/2006 8.26