Abruzzo chiama Polonia: prove tecniche di cooperazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1381

ABRUZZO. L’APTR - Azienda di Promozione Turistica Regionale dal 21 al 23 settembre prossimi partecipa alla quattordicesima edizione del Tour & Travel di Varsavia, fra i più importanti appuntamenti dell’Europa centrale dedicati al turismo.
L'Azienda sarà rappresentata dai consiglieri di amministrazione Daniele Iacutone e Vito Luigi Epifani.
La delegazione Abruzzo vedrà, tra gli altri, il sindaco di Lanciano Filippo Paolini, l'assessore al Turismo della Provincia di Pescara, Paolo Fornarola, e tre agenzie di viaggio tour operator regionali: Baltour T.O. (Agostino e Antonella Ballone), Cerrano Service (Cristian Tobia), Baino Viaggi (Federico Cerrone).
La Tour & Travel è rivolta a operatori, stampa turistica ed è aperta al pubblico. L'edizione 2005 ha registrato 487 espositori provenienti da 54 nazioni e circa 40mila visitatori.
Il programma prevede mercoledì 20 settembre una “Serata Abruzzo” riservata a tour operator e giornalisti, con proiezioni relative al territorio abruzzese. Giovedì 21 invece è in programma una giornata di approfondimento su “Il turismo attraverso i percorsi della religione, della storia e della cultura”. Presso lo stand Abruzzo un'area riservata a tour operator e stampa, con la presenza di un interprete bilingue. Verrà distribuita la guida turistica d'Abruzzo in polacco. E inoltre degustazione di prodotti tipici abruzzesi.
La Polonia è un importante mercato di riferimento per il turismo religioso abruzzese. Tanto che negli ultimi tempi è stata registrata una costante crescita di turisti polacchi che scelgono di visitare il luoghi simbolo dell'Abruzzo religioso.

LA DELEGAZIONE POLACCA A L'AQUILA

«I rapporti, già avviati, sono destinati a rafforzarsi per consentire ad entrambe quel progresso economico e sociale attuabile anche attraverso una strategia comune. I settori industriale ed agricolo rappresentano i punti forza di questa collaborazione».
Con queste premesse il Presidente Ottaviano Del Turco, stamane, ha incontrato, a palazzo Farinosi Branconi, all'Aquila, il presidente del Voivodato di Lubuskie, Andrzej Bochensky, il suo vice, il vice presidente del consiglio della regione polacca e due consiglieri. Una delegazione, piuttosto nutrita, formata anche da dirigenti e imprenditori polacchi.
«Vogliamo dialogare - ha commentato il Presidente Del Turco - con una realtà, quella polacca che, in questi anni, ha avuto ritmi di sviluppo assolutamente straordinari. Con questa visita, consolidiamo un rapporto destinato a crescere nel tempo perché intendiamo portarlo avanti con grande determinazione. Tutti i settori economici sono per noi di grande interesse. Abbiamo trovato molti punti in comune per cui la regione polacca rappresenta un interlocutore naturale per stringere contatti di un certo rilievo. La presenza di una nostra delegazione in Cina e, a breve, anche in Cile - ha proseguito - è la conferma della nostra volontà a dialogare con regioni estere, confrontarci con esse e, quindi, implementare una forma di cooperazione internazionale. Con la Polonia, abbiamo un motivo in più: questa "amicizia" ci aiuta ad avere rapporti più stretti con il commissario europeo per la politica regionale, la polacca Danuta Hubner».
Dopo l'incontro con il presidente Del Turco la delegazione si è trasferita nella sede della Camera di commercio di L'Aquila per un dibattito, presieduto dal segretario generale Prosperococco, con imprenditori abruzzesi e rappresentanti di associazioni di categoria.
L'iniziativa, curata dalla direzione Affari della presidenza della Regione Abruzzo, rientra nell'ambito di un protocollo d'intesa stipulato negli anni passati, volto a favorire proprio una reciproca collaborazione tra le due realtà regionali. Nel pomeriggio, nella sede della Camera di Commercio si terranno incontri individuali tra imprenditori polacchi e abruzzesi.

19/09/2006 12.59