«Abbonamento mensile Arpa penalizza giovani studenti e lavoratori precari»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2248

LA DENUNCIA. La Sinistra Giovanile abruzzese esprime una forte preoccupazione per le modalità con cui l'Arpa ha istituito il nuovo abbonamento mensile a partire da Agosto 2006.
La forma prevede l'entrata in vigore dell'abbonamento dal primo giorno del mese «escludendo l'eventualità», spiega Francesco Iannucci, segretario regionale sinistra giovanile, «di abbonarsi nel corso dello stesso, pena la perdita (monetaria) dei giorni precedenti».
Questo atto penalizzerebbe quindi i giovani studenti e lavoratori precari fuori sede in quanto, come sottolinea Iannucci, «non prevede pause dal lavoro, ferie, interruzioni momentanee del rapporto di lavoro, periodo di esami per gli studenti che finiscono di frequentare le lezioni e tornano a casa a studiare».
Si è così costretti a pagare un abbonamento di 30 giorni, anche se poi, nell realtà non si prenderà l'autobus tutti i giorni del mese.
«Chiediamo al neo Presidente dell'azienda Basilicavecchia un'attenzione specifica a questo caso e la possibilità di forme diverse per le suddette categorie che, fra l'altro, rappresentano i maggiori fruitori del servizio bus. Scriveremo una lettera a tal proposito, intanto chiediamo azioni immediate».

18/09/2006 18.09