Consegnati i generi alimentari inviati nel Libano dall’Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1003

La Giunta ha approvato la relazione della Direzione Protezione Civile e Lavori Pubblici riguardante il tempestivo conferimento di aiuti umanitari (84 quintali di generi alimentari) dall'Abruzzo alla Repubblica Democratica del Libano.
L'invio del cibo, avvenuto nell'ambito della situazione di emergenza cui versa il paese, è finalizzato ad assicurare il soccorso alla popolazione libanese. Lo rende noto l'assessore alla Protezione Civile, Tommaso Ginoble.
La relazione riferisce proprio riguardo all'avvenuta consegna del materiale ai funzionari della Protezione Civile.
Al confezionamento hanno collaborato il personale aderente alle associazioni di volontariato : C.I.V.E.S. (Corpo Intervento Volontario Emergenza e Soccorso) di Teramo e C.V.P.C. (Corpo Volontario Protezione Civile) di Roseto.
«Il trasferimento dei generi alimentari», afferma Ginoble, «avvenuto lo scorso 14 agosto, presso la base della Marina Militare di Brindisi, è in linea con l'iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Protezione Civile, cui hanno aderito le regioni organizzate in un coordinamento di cui il Friuli Venezia Giulia è capofila».
Si tratta di una delibera a sanatoria approvata con carattere di urgenza per consentire al responsabile del Servizio Emergenza e Volontariato ed all'assessore Ginoble di porre in essere tutti gli atti amministrativi conseguenti.
«L'esecutivo», prosegue, «riconosce che il tempestivo conferimento dei generi ha consentito la partecipazione della Regione all'operazione in favore del Libano. L'Italia, nell'ambito dei rapporti di cooperazione internazionale, partecipa alle attività di assistenza alle popolazioni colpite da eventi calamitosi di particolare gravità».
«Bisogna tenere conto, conclude l'assessore, che l'intervento promosso dal dipartimento di Protezione Civile ha richiesto l'adozione di provvedimenti urgenti da parte delle direzioni Lavori Pubblici e Protezione Civile, consentendo la fornitura di materiale dallla Regione».
Gli alimenti sono: cibo e latte in polvere per i bimbi, biscotti, omogeneizzati, zucchero, carne in scatola, pasta, legumi, olio extra vergine.

05/09/2006 12.37