Nella prossima finanziaria deroga per i Giochi del 2009

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1642

ROMA. Il sindaco di Pescara ha incontrato a Roma ministro Lanzillotta. Da prossima Finanziaria deroga a Comune di Pescara vincoli patto di stabilità per Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009
Bella vittoria ieri per il sindaco di Pescara che ieri è stato ricevuto a Roma dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Locali Linda Lanzillotta.
Nel corso dell'incontro il D'Alfonso ha rinnovato al ministro la richiesta avanzata durante la presentazione del Rapporto Pescara lo scorso 20 luglio, di introdurre «elementi di flessibilità nelle procedure amministrative e nell'utilizzo delle risorse disponibili che consentano di derogare ai limiti del patto di stabilità per gli interventi necessari all'ottimale svolgimento dei Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009, cui il Governo ha riconosciuto la condizione di Grande Evento».
Una battaglia che il primo cittadino sta portando avanti da alcuni mesi e che sembra un elemento fondamentale per la buona riuscita della competizione sportiva.

Il ministro ha dato ampia disponibilità al sindaco, assumendo l'impegno a fare in modo «che questa deroga sia inserita nella prossima finanziaria, consentendo così al Comune di impiegare in modo ottimale le risorse per i Giochi del Mediterraneo con due anni di anticipo sullo svolgimento della manifestazione». La stessa deroga fu concessa a Torino solo sei mesi prima dello svolgimento delle Olimpiadi.
Il ministro si è anche detta disponibile a lavorare per far estrapolare dalla contabilità del patto di stabilità gli «oneri sostenuti dal Comune per la manutenzione degli uffici giudiziari e per accelerare le procedure per il rimborso da parte dello Stato».

Venerdì prossimo il sindaco incontrerà sempre per questi motivi a Roma il Direttore dell'Ispettorato Generale per la Finanza delle Pubbliche Amministrazioni, Edoardo Grisolia.